CHIUDI
CHIUDI
Seguici
Sezioni
Servizi
Cerca

14.02.2018

Dai bar senza videopoker un «colpo» alla ludopatia

Lonato ha un problema piuttosto serio con il gioco d’azzardo: lo testimoniano i 223 apparecchi tra slot e videolottery collocati sul territorio comunale e anche il «monte» di denaro che finisce inghiottito dalle macchinette: le giocate pro-capite nel 2016 (ultimo dato disponibile) sono pari a 4.138 euro in media per abitante, in netta crescita rispetto all’anno precedente. E questa è solo una media: siccome non tutti ovviamente «giocano», vuol dire che ci sono persone che spendono una fortuna nei videopoker, configurando situazioni di vera e proprio dipendenza patologica. Che fare? L’associazione «Progetto Lonato» presente in consiglio comunale con Flavio Simbeni e Andrea Locantore, propone un’analisi della situazione locale e avanza delle proposte per il contrasto al gioco d’azzardo, da discutere in una conferenza fissata per domenica 18 febbraio alle 17,30. A ospitare l’incontro non poteva che essere un bar, «Le Lasse Cafè», che in centro storico ha detto no alle slot machines. Una scelta non solitaria ma condivisa anche da diversi altri locali, fra i quali il bar Pollonio (sotto la torre civica) e il bar Commercio nella piazza del municipio. All’incontro sarà presente Roberta Orioli titolare del bar «Le Lasse», impegnata attivamente anche nel direttivo dell’Associazione commercianti di Lonato, che spiegherà le motivazioni che l’hanno portata a questa scelta controcorrente sapendo bene quanto possa incidere nel cassetto quotidiano di una attività come la sua la rinuncia alle slot. Ospiti anche Orietta Roncadori, coordinatrice infermieristica e candidata alle regionali per la lista civica di Gori, che si soffermerà sullo stringente legame del gioco con la salute. Michele Busi parlerà invece di quanto fatto dalla Regione Lombardia per arrivare ad una legge di contrasto al proliferare delle slot e ai danni della ludopatia, che ora deve essere rafforzata. •

R.DAR.
Commenta

Partecipa. Inviaci i tuoi commenti

Attenzione: L'intervento non verrà pubblicato fino a quando il moderatore non lo avrà letto ed approvato. I commenti ritenuti inadatti o offensivi non saranno pubblicati.

Informativa privacy: L’invio di un commento può comportare il trattamento di dati personali: per maggiori informazioni sulle modalità di trattamento e l’esercizio dei diritti consultare le nostre Informazioni sulla Privacy e l’informativa estesa sui cookie presenti in calce al sito web.

pagine 1 di 1