CHIUDI
CHIUDI
Seguici
Sezioni
Servizi
Cerca

28.02.2018

Dopo l’ultima serie di furti nasce il «gruppo sicurezza»

L’assessore Roberto Vanaria
L’assessore Roberto Vanaria

La vigilanza di quartiere come risposta al moltiplicarsi, in queste notti, dei furti nelle abitazioni del popoloso quartiere di Lonato 2. A subire i «raid» dei malviventi, alcuni riusciti e altri solo tentati ma con danni evidenti a porte e finestre, sono stati nell’ultimo periodo appartamenti delle vie Zini, Paolo Chimeri e Cerebotani. L’idea di organizzarsi fra i residenti è partita da un post pubblicato su Facebook, subito condiviso da parte di altri cittadini e dallo stesso assessore alla sicurezza. Roberto Vanaria: «Se volete organizzare una vigilanza di quartiere costituendo un gruppo come alla frazione Barcuzzi, dove esiste da oltre un anno con ottimi risultati, sono a vostra disposizione - ha fatto sapere l’assessore -. L’iniziativa parte dal basso e non è legata a nessun colore politici. Si tratta semplicemente di un servizio di sorveglianza partecipata degli abitanti della zona che decidono di aiutarsi reciprocamente, una sorte di solidarietà per dare battaglia ai ladri e farsi parte attiva per la sicurezza del territorio». «Ai Barcuzzi – continua Vanaria - la Vigilanza privata già passa due volte ma la vigilanza di quartiere sarebbe un ulteriore deterrente». I costi per il gruppo promotore sarebbero poca cosa: solo i cartelli stradali che dovrebbero essere collocati lungo le vie dove il « Controllo di vicinato» sarebbe attivo, dopo aver avuto l’autorizzazione del Comune. Alla squadra di cittadini il solo compito di segnalare ogni anomalia o strana presenza alle forze dell’ordine. •

Roberto Darra
Commenta

Partecipa. Inviaci i tuoi commenti

Attenzione: L'intervento non verrà pubblicato fino a quando il moderatore non lo avrà letto ed approvato. I commenti ritenuti inadatti o offensivi non saranno pubblicati.

Informativa privacy: L’invio di un commento richiede l’utilizzo di un “cookie di dominio” secondo quanto indicato nella Privacy Policy del sito; l’invio del commento costituisce pertanto consenso informato allo scarico del cookie sul terminale utilizzato.

pagine 1 di 1