CHIUDI
CHIUDI
Seguici
Sezioni
Servizi
Cerca

03.10.2017

Ladri sull’auto del fotografo
Rovinate le «nozze d’oro»

Rubate le macchine fotografiche, e rubati anche i ricordi di un giorno speciale: danno materiale di non trascurabile entità, e danno morale incalcolabile per un furto che, per un colpo di sfortuna, non è stato stato il «solito» furto.

La cerimonia nella piccola chiesa di Castelvenzago per celebrare le nozze d’oro di una coppia lonatese si era da poco conclusa con tutte le foto di rito da mettere nell’album dei ricordi indelebili, quando Loredana Ballerini con la figlia, dello studio fotografico Bonetta (un laboratorio professionale storico che ha la sua sede nel centro storico di Lonato) aveva completato la prima parte del servizio fotografico, immortalando il rito religioso

Mentre i numerosi invitati si attardano a chiaccherare, le due fotografe decidono di prendersi una piccola pausa. Caricano tutto il costoso materiale con due macchine fotografiche digitali e obiettivi vari nel baule dell’auto, e puntano a casa nella frazione di San Polo di Lonato per un veloce pasto prima di recarsi a Bedizzole dove è in programma la tavolata nuziale. Al momento però di ripartire, madre e figlia si accorgono che un vetro dell’automobile, parcheggiata sotto casa, era stato rotto.

Sul momento pensano solo a un atto vandalico o a un incidente. La sorpresa vera è a Bedizzole, davanti al ristorante, al momento dell’apertura del baule della vettura: vuoto, nessuna traccia delle macchine fotografiche.

Un trauma e una grave perdita. Ma Loredana lancia un appello ai ladri: «Per favore fateci ritrovare in qualche modo i file della cerimonia religiosa. Non abbiamo duplicati. Per voi non hanno valore economico, ma per la coppia di sposi vale tantissimo. Non si tratta di soldi, ma dell’amore di una vita».

Sarà dura che i ladri si commuovano, Intanto sull’episodio indagano i carabinieri di Lonato.

Roberto Darra
Commenta

Partecipa. Inviaci i tuoi commenti

Attenzione: L'intervento non verrà pubblicato fino a quando il moderatore non lo avrà letto ed approvato. I commenti ritenuti inadatti o offensivi non saranno pubblicati.

Informativa privacy: L’invio di un commento richiede l’utilizzo di un “cookie di dominio” secondo quanto indicato nella Privacy Policy del sito; l’invio del commento costituisce pertanto consenso informato allo scarico del cookie sul terminale utilizzato.

pagine 1 di 1