CHIUDI
CHIUDI
Seguici
Sezioni
Servizi
Cerca

06.09.2017

Quinto «blitz»
dei vandali, ora
è emergenza

Le scuole medie di Lonato, ultimo «bersaglio» di un gruppo di vandaliIl sottopasso del Filatoio: il 22 agosto hanno strappato le telecamere
Le scuole medie di Lonato, ultimo «bersaglio» di un gruppo di vandaliIl sottopasso del Filatoio: il 22 agosto hanno strappato le telecamere

Cinque episodi in due settimane, assalti sempre più sfrontati, sempre più gravi: il vandalismo sembra una vera emergenza a Lonato.

Gli episodi si moltiplicano: il 22 agosto sono state strappate persino le telecamere di controllo rubate al sottopasso del Filatoio, il giorno dopo danni ai giardini del monumento ai caduti di Esenta e nelle ore successive ai giochi nei vari parchi. Adesso ad essere violato è stato il plesso scolastico delle medie nel capoluogo, mentre nelle stesse ore sono stati vandalizzati i giardinetti di Lonato 2.

SULLE TRACCE degli autori dei raid ci sono sia i carabinieri, dopo la denuncia presentata dal dirigente scolastico Fiorella Sangiorgi, sia della Polizia locale, impegnata a monitorare varie aree dopo le segnalazioni dei cittadini.

Alla scuola media Tarello un gruppo di teppisti è entrato nell’edificio dopo aver rotto i vetri di una finestra, collocata vicino alla palestra nella parte posteriore dell’immobile. Una volta penetrati nei locali, hanno mandato in frantumi una seconda finestra e poi girovagato fra le aule. Prima hanno spento le luci dall’impianto generale, provocando così l’accensione delle luci di emergenza. Quindi hanno preso di mira un estintore aprendo la carica, visitato un deposito di materiale didattico e prelevato un timbro (poi ritrovato nel cortile della scuola) utilizzato dai docenti per compilare i registri. Non risulta che sia stato rubato nulla: un gesto insensato, per questo anche più grave.

«SONO AMAREGGIATO - commenta il vicesindaco e assessore all’istruzione, Nicola Bianchi -: questi gesti teppistici che portano unicamente a ulteriori costi. Da parte nostra l’impegno a contrastare simili episodi è massimo».

Nei giardini di Lonato 2 è stata invece divelta e semidistrutta una panchina oltre ad aver ridotto l’area giochi in una pattumiera con l’abbandono di bottigliette di vetro.

A segnalare il degrado è il consigliere all’igiene urbana Christian Simonetti, che lancia un appello ai cittadini: «La difesa del bene pubblico non può essere delegata. Risulta che questi gruppi di teppisti sono formati quasi interamente da minorenni e quindi invito le famiglie ad essere più attente».

Roberto Darra
Commenta

Partecipa. Inviaci i tuoi commenti

Attenzione: L'intervento non verrà pubblicato fino a quando il moderatore non lo avrà letto ed approvato. I commenti ritenuti inadatti o offensivi non saranno pubblicati.

Informativa privacy: L’invio di un commento richiede l’utilizzo di un “cookie di dominio” secondo quanto indicato nella Privacy Policy del sito; l’invio del commento costituisce pertanto consenso informato allo scarico del cookie sul terminale utilizzato.

pagine 1 di 1