CHIUDI
CHIUDI

16.01.2019

Si accende la Fiera di Lonato È una vigilia con «sorpresa»

Torna la Fiera di Lonato: gastronomia, zootecnia e di tutto un po’Centro storico: cuore della FieraI trattori: storici protagonisti
Torna la Fiera di Lonato: gastronomia, zootecnia e di tutto un po’Centro storico: cuore della FieraI trattori: storici protagonisti

La Fiera di Lonato è più vecchia di quanto si creda e ha un anno in più di quelli che vengono reclamizzati: i compleanni non sarebbero infatti 61 ma 62. IL «GIALLO», con tutti i contorni e i retroscena di questa singolare vicenda, sarà svelato proprio questa sera, in occasione della presentazione del sito internet «Lonato fra storia e arte», nella sala Celesti del Municipio alle 20,30. Una gustosa anteprima della Fiera, che si terrà da venerdì 18 a domenica 20, con il tradizionale prologo, domani, per la benedizione degli animali sul sagrato della chiesa di Sant’Antonio, patrono della manifestazione. A svelare la «vera età» della Fiera di Lonato sarà Osvaldo Pippa, uno dei curatori della pagina social. Assodato che la Fiera nasce nel 1958 su iniziativa dell’allora sindaco Giovanni Rossi: l’obbiettivo era quello di ampliare la dimensione del mercato zootecnico, esortando ad abbandonare il tradizionale mercato fieristico dei bovini che si svolgeva in piazza Matteotti, dove ci sono ancora gli anelli ai quali erano legati gli animali, e per indirizzare invece la rassegna a farsi vetrina della meccanizzazione in agricoltura e per far conoscere il lavoro e le eccellenze degli operatori economici di Lonato. MA QUANDO? «Nel 1959 si svolse la seconda edizione - spiega Pippa - che fu spostata ai Tridui per neve, e fu chiamata “Prima sagra del Trattore”. Poi nel 1960 ancora una volta la rassegna venne spostata ai Tridui per neve, e fu chiamata Seconda sagra del Trattore. Nel 1961 torna a celebrarsi nel giorno di Sant’Antonio e continua a chiamarsi come «Terza sagra del Trattore». Poi nel 1962 si riparte invece come «Quarta Fiera di Lonato», il nome definitivo, con tanto di Numero Unico a cui son seguite tutte le altre. «È evidente che nella numerazione è stata commessa una incongruenza e quindi in verità visto che la matematica non è una opinione la campionaria ha 62 anni», sostiene Pippa. A corredo di tutto il ragionamento, sulla pagina storica del social lonatese, il professor Severino Bertini ha pubblicato tutti i «Numeri unici» della Fiera, in 4000 pagine di facile consultazione. •

Roberto Darra
Commenta

Partecipa. Inviaci i tuoi commenti

Attenzione: L'intervento non verrà pubblicato fino a quando il moderatore non lo avrà letto ed approvato. I commenti ritenuti inadatti o offensivi non saranno pubblicati.

Informativa privacy: L’invio di un commento può comportare il trattamento di dati personali: per maggiori informazioni sulle modalità di trattamento e l’esercizio dei diritti consultare le nostre Informazioni sulla Privacy e l’informativa estesa sui cookie presenti in calce al sito web.

pagine 1 di 1