CHIUDI
CHIUDI
Seguici
Sezioni
Servizi
Cerca

09.12.2017

Sul cubo l’affondo dei 5 Stelle Scatta l’interrogazione «bis»

In una simulazione grafica il «cubo» che dovrebbe sorgere nella Rocca
In una simulazione grafica il «cubo» che dovrebbe sorgere nella Rocca

Roberto Darra Adesso sono due le interrogazioni parlamentari presentate sul progetto del cubo nella rocca di Lonato. Dopo quella a firma Luigi Lacquaniti, Mario Sberna e Giovanna Martelli della settimana scorsa, si muove infatti anche il Movimento 5 Stelle. Che attraverso la deputata Tatiana Basilio chiede al ministro dei beni culturali, Dario Franceschini, di intervenire per «verificare che il nuovo edificio non sia in contrasto con le normative vigenti, evitando così lo snaturamento dell’aspetto ambientale e architettonico della rocca viscontea e dell’integrità del bene». Ma non è finita, si chiede anche di avviare un’indagine sulle attività della Fondazione Ugo da Como, proprietaria del maniero, per capire se «siano svolte nel rispetto delle finalità statutarie previste nel 1942 rivolte esclusivamente alla promozione della cultura a favore dei giovani. Al contrario sono più di 10 anni che all’interno dell’orrenda tensostruttura già presente nella rocca si svolgono cene e ricevimenti di matrimonio, le cui uniche motivazioni possono essere di sfruttamento economico». «IL SINDACO Roberto Tardani - rincarano la dose i pentastellati in un comunicato - sostiene che non c’è nulla di strano nell’apertura di un punto di ristoro nella rocca. Che sono realtà presenti in Italia in tanti siti storico culturali. Certo, anche nel sito archeologico di Pompei è presente un ristorante di circa 500 metri quadrati, però si tratta di un’area di 440mila metri che ogni anno è visitata da decine di migliaia di turisti provenienti ogni angolo del mondo, forse le proporzioni non sono confrontabili». Il Movimento 5 Stelle è rappresentato in consiglio a Lonato da Rossella Magazza. • © RIPRODUZIONE RISERVATA

Commenta

Partecipa. Inviaci i tuoi commenti

Attenzione: L'intervento non verrà pubblicato fino a quando il moderatore non lo avrà letto ed approvato. I commenti ritenuti inadatti o offensivi non saranno pubblicati.

Informativa privacy: L’invio di un commento richiede l’utilizzo di un “cookie di dominio” secondo quanto indicato in Informazioni sulla Privacy del sito; l’invio del commento costituisce pertanto consenso informato allo scarico del cookie sul terminale utilizzato.

pagine 1 di 1