CHIUDI
CHIUDI
Seguici
Sezioni
Servizi
Cerca

13.02.2018

Casa di riposo senza pace: ricorso blocca la riapertura

L’ennesima tegola sulla riapertura dell’ex casa albergo «Le Farfalle» di Manerba, chiusa da più di due anni: proprio nel giorno della firma del contratto con la cooperativa La Rondine (sottoscritto ieri pomeriggio) al Comune è stato notificato il ricorso al Tar da parte della seconda classificata al bando per la gestione, e tutto quindi è stato rimandato alla fine di febbraio in attesa del primo pronunciamento del Tribunale amministrativo, che potrebbe accogliere la richiesta di sospensiva avanzata dalla coop Le Farfalle, appunto arrivata seconda in graduatoria. Un brutto colpo, a un passo dal traguardo: «Non ci resta che aspettare - commenta il sindaco Isidoro Bertini -: a fine mese sapremo se il Tar accoglierà o meno la sospensiva. Se come crediamo la richiesta non verrà accolta, la casa di riposo potrebbe riaprire in una trentina di giorni». Tutto può succedere, come spiega Pier Battista Berta, il portavoce degli ex lavoratori della casa albergo che sono in presidio da quasi 750 giorni: «Il sindaco ci ha tranquillizzato anche sul fatto che la presidenza della coop La Rondine si è impegnata ad assumere il personale disoccupato. Benissimo. Ma qualora il Tar dovesse sospendere l’assegnazione, allora ci vorranno altri due o tre mesi per conoscere la sentenza, e altri tre per indire l’eventuale quarta gara. Arriveremmo a settembre». Sulla casa di riposo, di fronte alle Poste, in pieno centro, sembra pendere una maledizione: chiusa alla fine del 2015 per contrasti insanabili con l’amministrazione, è stata oggetto di tre bandi per una nuova gestione e quindi una riapertura. Il primo andò a vuoto (un’offerta, rigettata per lacune tecniche) , il secondo (con tre offerte) si chiuse con l’assegnazione provvisoria alla Fondazione Falck di Vobarno, che poi fece un passo indietro. Adesso il terzo, con quattro offerte: ha vinto La Rondine (9 anni di gestione più 9 in opzione) che ieri ha firmato il contratto. Ma poi ecco il ricorso. •

A.GAT.
Commenta

Partecipa. Inviaci i tuoi commenti

Attenzione: L'intervento non verrà pubblicato fino a quando il moderatore non lo avrà letto ed approvato. I commenti ritenuti inadatti o offensivi non saranno pubblicati.

Informativa privacy: L’invio di un commento può comportare il trattamento di dati personali: per maggiori informazioni sulle modalità di trattamento e l’esercizio dei diritti consultare le nostre Informazioni sulla Privacy e l’informativa estesa sui cookie presenti in calce al sito web.

pagine 1 di 1