Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione propri e di terze parti per le sue funzionalità e per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui. Chiudendo questo banner o scorrendo questa pagina acconsenti all'uso dei cookie.
lunedì, 24 settembre 2018

Gioco e cultura a braccetto
Ritorna l’«Archeocamp»

Archeologia e gioco si mescolano all’ombra della Rocca (BATCH)

Una delle versioni culturali del tradizionale grest si ripresenterà da domani mattina sulla scena di Manerba sotto la forma di un nuovo «Archeocamp», il campus estivo dedicato a natura e reperti che avrà come centro il Museo archeologico della Rocca. Anche quest’anno l’iniziativa ospiterà fino a 30 bambini per settimana, giovanissimi dalla seconda alla quinta elementare.

Due le fasi, entrambe di tre settimane: la prima da domani al 20 giugno, la seconda dal 21 agosto all’8 settembre. I bambini si troveranno a contatto diretto coi contenuti del progetto: le attività proposte spaziano dai laboratori di modellazione dell’argilla al tiro con l’arco o con la balestra; dalle escursioni nella Riserva naturale della Rocca ai laboratori di teatro, fotografia e alimentazione. Non solo: saranno avvicinati alla storia non scritta più antica da paleontologi o geologi.

È possibile iscrivere i piccoli a una o più settimane, e per saperne di più si può scrivere a museodimanerba libero.it o telefonare al 339 6137247. Nella seconda fase, a ridosso di settembre, un’ora del pomeriggio verrà dedicata anche ai compiti. AL.GAT.