CHIUDI
CHIUDI
Seguici
Sezioni
Servizi
Cerca

15.10.2017

Trappolatore
arrestato
per furto
venatorio

Si chiama furto venatorio, ed è un reato, certo non nuovo, che ora viene contestato sistematicamente anche nel Bresciano ai bracconieri «puri», ovvero privi di licenza di caccia, con tutte le conseguenze del caso. Come quella dell’arresto e non più della semplice denuncia. È successo nella serata di giovedì a Manerba, e a farne le spese è stato un 30enne originario di Castenedolo, ma residente nella cittadina gardesana, che aveva pensato di approfittare del prato poco frequentato di una casa per vacanze non sua per catturare piccoli uccelli insettivori usando sei mini tagliole, i «sep».

IL PROPRIETARIO della villetta ha segnalato il problema, e un appostamento dei carabinieri forestali di Gavardo, affiancato dai colleghi manerbesi dell’Arma, lo ha risolto: trappole e vittime (3 pettirossi uccisi dai sep, e altri 10 nascosti nel freezer del giovane) sono state sequestrate e l’arresto dell’uccellatore, in attesa del processo in stato di libertà, è stato convalidato.

Commenta

Partecipa. Inviaci i tuoi commenti

Attenzione: L'intervento non verrà pubblicato fino a quando il moderatore non lo avrà letto ed approvato. I commenti ritenuti inadatti o offensivi non saranno pubblicati.

Informativa privacy: L’invio di un commento richiede l’utilizzo di un “cookie di dominio” secondo quanto indicato nella Privacy Policy del sito; l’invio del commento costituisce pertanto consenso informato allo scarico del cookie sul terminale utilizzato.

pagine 1 di 1