Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione propri e di terze parti per le sue funzionalità e per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui. Chiudendo questo banner o scorrendo questa pagina acconsenti all'uso dei cookie.
lunedì, 24 settembre 2018

Olive, gin e fantasia:
la sfida tra barman
è all’ultimo cocktail

I partecipanti al secondo memorial dedicato ai grandi barman (BATCH)

Una cinquantina di concorrenti da tutto il Nord Italia, un centinaio di spettatori, la partecipazione dei locali del centro e del Consorzio Lugana, la benedizione del Comune: sono questi i numeri del secondo memorial «I grandi barman del lago di Garda», organizzato da Aibes Lombardia e andato in scena sotto i portici di Palazzo Todeschini a Desenzano.

I concorrenti hanno preparato due aperitivi di propria invenzione, abbinati a quattro finger food: la giuria di esperti era composta tra gli altri da Massimo Fezzardi (chef dell’Esplanade di Desenzano) e Osvaldo Zucchelli (professore dell’alberghiero). Le classifiche finali. Categoria Aibes: Francesca Luoni (lavora a Dubai), Loris Torri (di Pompiano), Luca Loielo (Varese). Categoria operatori: Ivan Temponi (Bedizzole), Emanuele Mascheroni (Desenzano), Nicola Zambarda (Salò). Una curiosità: il primo degli operatori e il secondo di Aibes sono stati formati alla scuola di barman Bar Project di Brescia. In gara anche gli studenti dell’istituto alberghiero: l’ha spuntata Morgana Mazzardi.A.GAT.