Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione propri e di terze parti per le sue funzionalità e per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui. Chiudendo questo banner o scorrendo questa pagina acconsenti all'uso dei cookie.
sabato, 21 luglio 2018

Pesce di lago e olio Dop:
maratona nei ristoranti

Torna la rassegna dei «Menù di pesce di lago», tradizionale itinerario enogastronomico organizzato dalla Strada dei vini e dei sapori del garda con il Consorzio Olio Garda Dop. Articolato in nove cene che si terranno fino a dicembre, il festival celebra l’unione tra la cucina d’acqua dolce, l’olio extravergine e i vini del territorio.

Ieri sera il via con la cena inaugurale al San Rocco di Soiano: il ristorante di Paolo Manestrini, nelle sale di un monastero francescano del ‘300, ha dato il calcio d’inizio con il menù del giovane chef pugliese Domenico Masiello, abbinato ai vini della cantina Franzosi di Puegnago.

Questa sera il secondo appuntamento al Braciere di Lugana di Sirmione, al porticciolo Riel, condotto dal 1984 da Dario Mason: il menù pensato dallo chef di origini mantovane Luigi Giaretta punta su tartare di salmerino marinato su dialogo di peperoni, capunsei al ragù di lago, trancio di luccio perca con salsa d’uva e zenzero. Il vino abbinato sarà il Lugana dell’azienda agricola Pasetto. C.AND.