CHIUDI
CHIUDI
Seguici
Sezioni
Servizi
Cerca

31.12.2017

Piano Agrifoglio, via libera al veleno

Il municipio di San Felice
Il municipio di San Felice

Maggioranza compatta, come da copione: il Consiglio di San Felice ha approvato il Piano attuativo Agrifoglio, la variante al piano «originale» (approvato ormai una decina d’anni fa) che a Portese prevedeva la realizzazione di una struttura alberghiera, ora cassata in cambio della realizzazione di una trentina di appartamenti: 8300 metri cubi su un’area di 30mila metri quadrati. Dibattito acceso, e polemiche inevitabili: sul tema sono state presentate ben 167 osservazioni, tutte controdedotte e respinte perché giudicate soprattutto «politiche», e dunque non «tecniche». Con un piccolo giallo: la seduta si è interrotta per parecchi minuti: all’appello mancavano sette osservazioni, come segnalato dalla minoranza di Idee in Comune. Proprio la minoranza negli ultimi mesi si era attivata in lungo e in largo per contestare il Piano in fase d’approvazione. E gli affondi non finiscono qui: «Come ci ha suggerito lo stesso segretario comunale - spiega Simone Bocchio, capogruppo di Idee in Comune . nelle prossime settimane ci organizzeremo per presentare un esposto sia alla Corte dei Conti che alla Procura, poi valuteremo l’eventualità di un ricorso al Tar. Noi siamo convinti di essere di fronte a un danno erariale, perché questa variante prevede lo scomputo di 380mila euro di oneri già versati nel 2006, ma che invece dovrebbero essere versati di nuovo, perché quella convenzione è scaduta». Il Piano Agrifoglio porterà diverse opere al paese: tra queste il nuovo centro sociale di via Zerneri, la riqualificazione dell’ingresso di Portese e un nuovo camminamento in via Benaco. • A.GAT.

Commenta

Partecipa. Inviaci i tuoi commenti

Attenzione: L'intervento non verrà pubblicato fino a quando il moderatore non lo avrà letto ed approvato. I commenti ritenuti inadatti o offensivi non saranno pubblicati.

Informativa privacy: L’invio di un commento richiede l’utilizzo di un “cookie di dominio” secondo quanto indicato nella Privacy Policy del sito; l’invio del commento costituisce pertanto consenso informato allo scarico del cookie sul terminale utilizzato.

pagine 1 di 1