Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione propri e di terze parti per le sue funzionalità e per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui. Chiudendo questo banner o scorrendo questa pagina acconsenti all'uso dei cookie.
martedì, 18 settembre 2018

«Garda Flowers», in centro sboccia la bellezza

Una cinquantina gli espositoriIl lungolago e il centro storico si trasformeranno in un giardino

Un lungo fine settimana con il pollice verde che trasformerà il centro storico di Salò in una grande serra a cielo aperto. Appuntamento venerdì 14, sabato 15 e domenica 16 per «Salò Garda Flowers», evento che porterà in riva al Garda una cinquantina di florovivaisti di agrumi, ulivi, gelsomini, clematidi, rose da collezione, peonie e altre specie, provenienti da tutta Italia. Organizzata dal Comune e allestita da Varinia Andreoli, che già cura «Franciacorta in fiore» a Bornato, la nuova rassegna botanica è pronta a sbocciare. La mostra mercato, a ingresso libero, consentirà di apprezzare e acquistare (con trasporto gratuito) piante da fiore, da frutto, aromatiche e ornamentali. La presentazione è avvenuta ieri mattina nella cornice dell’Hotel Bellerive, alla presenza del sindaco Gianpiero Cipani, dell’assessore Nirvana Grisi e del gran cerimoniere Flavio Casali. IL RICCO PROGRAMMA prevede, tra l’altro, la decorazione floreale del palazzo municipale, a cura di Giusy Ferrari Cielo: sotto la Loggia, lo scalone all’ingresso, il salone del consiglio, la stanza della giunta, la Sala dei Provveditori. Piazzetta Sant’Antonio ospiterà l’arrampicata sull’albero, utilizzata come tecnica di lavoro per operare in assoluta sicurezza, evitando l’utilizzo di piattaforme aeree o altri mezzi meccanici. E ancora l’incredibile «Storia del giardinetto in barca», un’abitudine alimentare e di coltivazione divenuta preziosa nei secoli scorsi per la buona salute dei marinai, che sarà possibile vedere dal vivo grazie a tre barche a vela ormeggiate davanti alla banchina del lungolago. Verrà organizzato un concorso riservato agli stand. Una giuria di esperti del verde giudicherà gli allestimenti e le specie in base a criteri di qualità, ricerca, novità e rarità. Il paesaggio sarà protagonista di due conversazioni dinamiche e briose, aperte al pubblico, sabato e domenica alle 10. Gli interventi dei relatori dureranno al massimo 10-15 minuti. Infine spazio alla presentazione di due libri. Si preannuncia un’esibizione originale del coro «La Valle», diretto dal maestro Massimiliano Sanca, che ha arrangiato canti del Duecento. •