CHIUDI
CHIUDI
Seguici
Sezioni
Servizi
Cerca

18.10.2017

I carabinieri fanno centro:
nell’auto un tesoretto
di cocaina e denaro

La droga e il denaro sequestrati dai carabinieri di Salò
La droga e il denaro sequestrati dai carabinieri di Salò

I carabinieri del Radiomobile di Salò hanno arrestato un 24enne residente in un Comune della Valtenesi per detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti.

Quello che si annunciava come uno dei tanti controlli di una vettura fermata a un posto di blocco si è rivelato qualcosa di più consistente. Alla domanda di esibire i documenti, il giovane alla guida del veicolo sul quale viaggiava anche un amico ha mostrato un nervosismo che ha insospettito i militari.

A QUEL PUNTO la pattuglia ha deciso di controllare la macchina e di passare alla perquisizione personale del conducente e del compagno di viaggio. Non c’è voluto molto ai due militari per comprendere di aver messo le mani su uno spacciatore. In effetti dal mezzo è spuntato un quantitativo non indifferente di droga: sotto il sedile era nascosta una dose di cocaina, e qualche secondo dopo in un vano portaoggetti del veicolo sono state rinvenute altre 60 dosi di cocaina pronte allo smercio per un totale di 28 grammi; sul giovane i carabinieri hanno trovato altre 9 dosi di cocaina per un totale di oltre 4 grammi. Dalla perquisizione è anche spuntato un bilancio di precisione e 670 euro ritenuti il ricavato dell’attività di spaccio, insomma l’armamentario completo dello spaccio.

IL CERCHIO si è chiuso nell’abitazione del giovane, che abita in un paese della Valtenesi, senza tuttavia portare alla rinvenimento di quantitativi importanti di droga, se non 6 grammi di marijuana. Coca e marijuana che nulla avevano a che vedere con il compagno di viaggio, verso il quale non sono stati presi provvedimenti di alcun tipo. Per il 24enne invece si sono spalancate prima le porte del carcere, cui ha fatto seguito il giudizio direttissimo in Tribunale a Brescia: dopo la convalida dell’arresto disposta dal magistrato il 24enne è stato posto ai domiciliari in attesa della prossima udienza.

Commenta

Partecipa. Inviaci i tuoi commenti

Attenzione: L'intervento non verrà pubblicato fino a quando il moderatore non lo avrà letto ed approvato. I commenti ritenuti inadatti o offensivi non saranno pubblicati.

Informativa privacy: L’invio di un commento richiede l’utilizzo di un “cookie di dominio” secondo quanto indicato nella Privacy Policy del sito; l’invio del commento costituisce pertanto consenso informato allo scarico del cookie sul terminale utilizzato.

pagine 1 di 1