CHIUDI
CHIUDI
Seguici
Sezioni
Servizi
Cerca

08.09.2018

Il «Palladio» incorona l’industriale Pasini

L’industriale Giuseppe Pasini
L’industriale Giuseppe Pasini

Il Palladio, il premio dedicato ai «big» della cultura e dell’economia dell’area del Garda bresciano, cala la cinquina: dopo l’industriale Attilio Camozzi, l’enologo Mattia Vezzola, il regista Franco Piavoli e Giordano Bruno Guerri, presidente del Musa di Salò che del Vittoriale, sarà l’industriale Giuseppe Pasini, presidente di feralpi siderirgica e della società sportiva Feralpi Salò, a ritirare il premio nella serata di venerdì 14 al Grand Hotel di Gardone Riviera. Il giorno successivo, per inciso, verranno festeggiati in azienda, a Lonato, i 50 anni della Feralpi. LA MOTIVAZIONE del premio: «Pasini ha dimostrato amore per il territorio e lo sport, e attenzione per i giovani, ai quali offre opportunità di una sana crescita, coltivandone lo spirito di solidarietà, coesione e rispetto delle regole». Così ha deciso una giuria composta da alcuni soci e dal presidente della Confraternita del Groppello, Massimo Claudio Piergentili, che attribuisce ogni anno il riconoscimento. L’annuncio è stato dato durante una conferenza stampa, tenuta in municipio, alla presenza di Gianpietro Seresina. Il nome al premio è stato attribuito da Attilio Mazza, compianto giornalista, scrittore, collaboratore di Bresciaoggi, cultore di Gabriele D’Annunzio. Proprio il poeta scrisse un articolo intitolato «Il Palladio del Garda» per ringraziare il sindaco di Maderno, Giovanni Battista Bianchi, che gli aveva offerto in dono il Serraglio. Il riconoscimento viene assegnato ogni anno ad associazioni, enti o persone fisiche particolarmente distintesi nella promozione e tutela del territorio, nell’accoglienza turistica o nella valorizzazione delle produzioni enogastronomiche della Riviera bresciana del Garda.

SE.ZA.
Commenta

Partecipa. Inviaci i tuoi commenti

Attenzione: L'intervento non verrà pubblicato fino a quando il moderatore non lo avrà letto ed approvato. I commenti ritenuti inadatti o offensivi non saranno pubblicati.

Informativa privacy: L’invio di un commento può comportare il trattamento di dati personali: per maggiori informazioni sulle modalità di trattamento e l’esercizio dei diritti consultare le nostre Informazioni sulla Privacy e l’informativa estesa sui cookie presenti in calce al sito web.

pagine 1 di 1