CHIUDI
CHIUDI
Seguici
Sezioni
Servizi
Cerca

13.06.2018

La violenta pioggia ha sommerso il basso Garda

Una delle vie di Salò allagate dal violento nubifragio della mattina
Una delle vie di Salò allagate dal violento nubifragio della mattina

Separati solo apparentemente dalle colline, i territori della Valsabbia e del Garda sono molto vicini, e il violento nubifragio arrivato ieri mattina ha lasciato il segno anche a Salò e a Gardone Riviera, con alberi d’alto fusto caduti nel primo caso sul percorso che dalla Gardesana porta alla parte alta del paese. Le strade si sono trasformate in torrenti. Scendendo dalle colline retrostanti si infilavano nei quartieri più in basso, trascinando tutto quanto trovato sul cammino. La circolazione è andata in tilt: sulla carreggiata le automobili sollevavano scie altissime e stentavano a proseguire e ai bordi delle strade i mezzi parcheggiati avevano le ruote sommerse. Le scariche violente durate circa un’ora e mezzo, con qualche chicco di grandine di dimensioni non importanti, hanno mandato in tilt il sistema di smaltimento idrico. Le condutture, evidentemente non in grado di trasportare tanta quantità caduta in poco tempo, e i tombini intasati da materiale di vario genere hanno impedito il deflusso, accentuando la corsa dell’acqua tra una contrada e l’altra. A Salò via Garibaldi assomigliava a un torrente senza regime. E il cantiere aperto in Fossa per la sistemazione della piazza, con tante buche ancora da riempire, non ha di certo contribuito a ridurre il dilavamento. Nei guai si è trovata in modo particolare la bottega di ferramenta della famiglia Brunelli, i cui componenti si sono rimboccati le maniche per asciugare e limitare i danni. Il centralino della caserma di via Turrini dei vigili del fuoco è stato subissato di telefonate con sollecitazioni di aiuto, e nell’Istituto tecnico Battisti di via IV Novembre, così come in alcuni magazzini e cantine, si è dovuto ricorrere all’utilizzo di pompe per lo svuotamento dei locali. DISAGI anche in via Filippini, nella zona residenziale di Villa. Il vento, piuttosto forte, ha divelto qualche albero. Foglie e sterpaglie sono poi finite nel lago, trascinate dalle correnti a ridosso delle spiagge. Sulla 45 bis, tra Salò e Tormini, alle 10.30 si è verificato un incidente che ha richiesto l’intervento della polizia locale, della stradale, dei pompieri, dell’auto medica dell’ospedale di Gavardo e dell’eliambulanza di Brescia. L’autista di un pullman diretto verso il lago si è trovato di fronte una Citröen ferma in attesa di girare a sinistra in via Ziliani. La difficoltà a fermarsi rapidamente a causa dell’asfalto viscido, ha costretto l’autista a spostarsi su un lato, proprio mentre stava salendo una Lancia Libra. Il guidatore di quest’ultima, rimasto ferito non in modo grave, è stato trasportato al pronto soccorso in codice giallo. •

SE.ZA.
Commenta

Partecipa. Inviaci i tuoi commenti

Attenzione: L'intervento non verrà pubblicato fino a quando il moderatore non lo avrà letto ed approvato. I commenti ritenuti inadatti o offensivi non saranno pubblicati.

Informativa privacy: L’invio di un commento richiede l’utilizzo di un “cookie di dominio” secondo quanto indicato nella Privacy Policy del sito; l’invio del commento costituisce pertanto consenso informato allo scarico del cookie sul terminale utilizzato.

pagine 1 di 1