CHIUDI
CHIUDI

21.11.2018

Un presidio simbolico per dire no alla violenza

Il Club Soroptimist di Salò e alto Garda Bresciano sarà in prima linea a fine mese per dire no alla violenza sulle donne. I luoghi prescelti per sensibilizzare su questo tema sono il municipio di Salò e l’ospedale di Gavardo. Domenica 25, sotto il loggiato del Comune di Salò, sarà esposta un’installazione per ricordare tutte le donne uccise per mano di uomini violenti. Verranno presentati dei manifesti realizzati dagli allievi dell’Istituto Perlasca di Vobarno e i passanti saranno invitati a fermarsi per accendere una candela. Uno striscione realizzato dal Club, verrà calato da una delle finestre del palazzo comunale ed esposto per una settimana. All’ospedale di Gavardo l’appuntamento è con il «posto occupato», un simbolico drappo rosso appoggiato su una sedia vuota mentre nella sala d’attesa sarà esposto uno totem realizzato dal Club Soroptimist. Il giorno successivo, nella Sala dei Provveditori alle 18.45, gli studenti del Liceo Fermi di Salò presenteranno al pubblico uno spettacolo teatrale. •

L.SCA.
Commenta

Partecipa. Inviaci i tuoi commenti

Attenzione: L'intervento non verrà pubblicato fino a quando il moderatore non lo avrà letto ed approvato. I commenti ritenuti inadatti o offensivi non saranno pubblicati.

Informativa privacy: L’invio di un commento può comportare il trattamento di dati personali: per maggiori informazioni sulle modalità di trattamento e l’esercizio dei diritti consultare le nostre Informazioni sulla Privacy e l’informativa estesa sui cookie presenti in calce al sito web.

pagine 1 di 1