CHIUDI
CHIUDI
Seguici
Sezioni
Servizi
Cerca

21.02.2018

Sgominato bazar
della droga
nel parcheggio

La droga sequestrata
La droga sequestrata

Se ne stava appostato fuori da un conosciuto locale della periferia di Desenzano, quasi nascosto tra le automobili nel parcheggio, a quanto pare in attesa di potenziali clienti. Poco importa se in entrata, in uscita o anche solo di passaggio, nel suo zainetto ce n’era davvero per tutti i gusti: droghe leggere e pesanti, marijuana e cocaina, perfino una ventina di pasticche di metanfetamina, sostanza pericolosissima e arcinota (purtroppo) per i fenomeni di abuso soprattutto negli Stati Uniti. Un vero e proprio bazar, di cui lui era il venditore ambulante (e illecito): è stato beccato nel weekend dagli agenti del Commissariato di Polizia di Desenzano, intervenuti in zona per un servizio di controllo del territorio. Alla vista dei poliziotti ha cercato di liberarsi dello zaino e del suo contenuto: prima che riuscisse a farlo, e allo stesso tempo provasse a scappare, è stato braccato dagli agenti in servizio scesi di slancio dalla Volante che lo aveva appena intercettato. Inevitabili le manette: nello zaino nascondeva un vero e proprio bazar, una cinquantina di grammi di marijuana, diverse dosi di cocaina, 20 pastiglie di metanfetamine. Il giovane ha solo 23 anni, ma è già un volto conosciuto alle forze dell’ordine: italiano (ma di origini bielorusse) e residente in città a Brescia, alle spalle diversi precedenti penali e di polizia per reati relativi allo spaccio di stupefacenti. Arrestato in loco e trattenuto nelle camere di sicurezza del Commissariato di via Dante, è stato processato ieri mattina per direttissima e condannato a quattro mesi di reclusione, e 750 euro di multa. Forse il più eclatante, di certo solo uno dei tanti interventi messi in campo dalla Polizia di Stato nel fine settimana appena trascorso, con uomini e mezzi impegnati in controlli a vasto raggio in tutto il territorio di Desenzano, con l’obiettivo - si legge in una nota diffusa dal Commissariato - «di prevenire e contrastare i reati predatori, lo spaccio di sostanze stupefacenti e l’immigrazione clandestina». L’attività di monitoraggio è stata estesa alle zone maggiormente frequentate, alle arterie stradali più battute, ai locali pubblici e ai loro avventori: nel dettaglio, sono state identificate 142 persone e controllate 53 automobili, in 11 diversi posti di blocco sulle strade principali. In ambito di sicurezza stradale è stato denunciato un 24enne, fermato alla guida della sua Toyota Rav 4 in evidente stato di ebbrezza e con un tasso alcolemico due volte oltre il limite consentito: per lui patente ritirata immediatamente, e sanzione salatissima in arrivo. In zona stazione fermati anche due immigrati irregolari sul territorio italiano, un cileno di 46 anni e un marocchino di 22: entrambi a disposizione della Questura per gli inevitabili provvedimenti di espulsione. In ultimo, ma non per importanza, gli agenti del Commissariato hanno controllato 15 persone sottoposte agli arresti domiciliari: almeno questa volta, tutto regolare. •

Alessandro Gatta
Commenta

Partecipa. Inviaci i tuoi commenti

Attenzione: L'intervento non verrà pubblicato fino a quando il moderatore non lo avrà letto ed approvato. I commenti ritenuti inadatti o offensivi non saranno pubblicati.

Informativa privacy: L’invio di un commento richiede l’utilizzo di un “cookie di dominio” secondo quanto indicato in Informazioni sulla Privacy del sito; l’invio del commento costituisce pertanto consenso informato allo scarico del cookie sul terminale utilizzato.

pagine 1 di 1