Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione propri e di terze parti per le sue funzionalità e per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui. Chiudendo questo banner o scorrendo questa pagina acconsenti all'uso dei cookie.
martedì, 21 agosto 2018

Fa il giro del mondo
a 80 anni suonati
Il Garda lo «coccola»

L’incredibile «biker globale» accolto al suo arrivo in alto Garda (BATCH)

Ha fatto tappa domenica a Toscolano Maderno e ieri a Gargnano, con direzione Limone, l’incredibile tour di Janus River, 80enne cicloviaggiatore russo-polacco che da 17 anni gira il mondo con la sua mountain bike.

Domenica si è riposato all’hotel Adria, perchè il tempo non era buono: «Ho i giorni contati perché prima dell’arrivo del freddo conto di concludere le tappe previste fino a Bolzano. Poi mi sposterò in Sardegna».

Raggiunto in albergo dal sindaco Delia Castellini, accompagnata da Alessandro Comincioli e Angelo Bonzanini del locale Team 2Aceri, Janus si è mostrato piacevolmente sorpreso dell’accoglienza. Al punto tale che ieri mattina ha fatto tappa a Gargnano confidando di incontrare i ragazzi delle medie per raccontare la sua storia: «Ho scelto di terminare la mia vita in libertà - racconta - in sella ad una bici e con il sacco a pelo». L.SCA.