CHIUDI
CHIUDI
Seguici
Sezioni
Servizi
Cerca

24.11.2017

Il lungolago di Maderno
andrà in «infermeria»
Fondo stradale da rifare

Lungolago di Maderno: sotto attacco dalle radici dei pini marittimi
Lungolago di Maderno: sotto attacco dalle radici dei pini marittimi

Piazza e lungolago di Maderno rimanevano finora ai margini delle «grandi opere» da realizzare nel programma triennale del Comune di Toscolano. Ora la svolta: vista la complessità dell’intervento sulla storica piazza San Marco, (interessa ben 5 monumenti e aspetti tecnici complicati come la viabilità) nell’immediato gli sforzi si concentrano sul lungolago Zanardelli.

Martedì sera la Giunta comunale ha approvato il progetto di fattibilità tecnico-economica di rifacimento della sede stradale e pista ciclabile del lungolago: l’intervento verrà realizzato a stralci e prevede un investimento di 985 mila euro.

INAUGURATO nel 2003, a distanza di 15 anni il lungolago presenta una situazione di percorribilità in peggioramento, anche per le radici dei pini marittimi che deformano il manto stradale e la ciclabile. Due anni e mezzo fa furono eseguiti interventi per 40 mila euro, con la sostituzione di alcune porzioni di pista ciclabile e una parziale riasfaltatura. Solo «rattoppi».

Per una soluzione del problema, nelle scorse settimane con il supporto dell’esperto agronomo Daniele Zanzi si è ispezionata la situazione delle piante e delle relative radici. Poi è stato redatto il progetto di fattibilità che prevede tecniche di scavo idonee con sistemi tipo Air-Spade per non danneggiare le piante e con il successivo impiego di teli che separeranno le radici dalla pavimentazione stradale.

«INTENDIAMO aprire i cantieri nel più breve tempo possibile - riferisce il sindaco Delia Castellini -. Sarà un intervento di manutenzione straordinaria tra i più importanti degli ultimi anni sia per la dimensione, oltre un chilometro lineare, che per l’importo di risorse richieste».

Si lavorerà per stralci, iniziando dalla parte più degradata ovvero dalla zona dell’ex campo ippico al Piantù (l’area belvedere denominata Bolsem, riqualificata nel luglio 2015 che ha per simbolo il maestoso platano). A breve sarà indetta una riunione pubblica per illustrare nel dettaglio l’iniziativa. Inizio lavori previsto per aprile-maggio, in tempo per non compromettere la stagione turistica. LUCIANO SCARPETTA

Commenta

Partecipa. Inviaci i tuoi commenti

Attenzione: L'intervento non verrà pubblicato fino a quando il moderatore non lo avrà letto ed approvato. I commenti ritenuti inadatti o offensivi non saranno pubblicati.

Informativa privacy: L’invio di un commento richiede l’utilizzo di un “cookie di dominio” secondo quanto indicato in Informazioni sulla Privacy del sito; l’invio del commento costituisce pertanto consenso informato allo scarico del cookie sul terminale utilizzato.

pagine 1 di 1