Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione propri e di terze parti per le sue funzionalità e per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui. Chiudendo questo banner o scorrendo questa pagina acconsenti all'uso dei cookie.
lunedì, 19 novembre 2018

Partono i cantieri, il Comune si scusa

La «via del Golf» è da riasfaltare

Domani partiranno a Toscolano i lavori di manutenzione straordinaria su via del Golf, la strada collinare parallela alla Gardesana che collega la frazione di Cecina con Gargnano transitando a fianco del golf Bogliaco. Lavori attesi da tempo, più volte sollecitati dai residenti. L’intervento è stato suddiviso in lotti per minimizzare i disagi alla circolazione. In particolare dal 24 settembre verrà interessato il tratto tra località Cinque vie e via San Giorgio. In questo caso è stata prevista una viabilità alternativa temporanea con passaggio da Pulciano-Gaino. «CI SCUSIAMO per i disagi che potranno derivare dagli improrogabili lavori - comunica il municipio - e rimaniamo a disposizione per ogni necessità o chiarimento». Da qualche giorno è invece iniziato un nuovo stralcio del «Piano asfalti», con un investimento di 140mila euro. Verrà rifatto il fondo stradale di numerose località: Gioberti, Pascoli, Promontorio, Pellico, Marconi, Fermi, Pulciano, Gaino, Virgilio, Mezzane, Montemaderno, Sanico e parcheggio Vassallini. Per non farsi mancare nulla, il Comune di Toscolano ricorda inoltre ai cittadini che rimane d’attualità la necessità di adoperarsi al taglio delle piante e delle siepi sporgenti su strade pubbliche. Ma non solo, anche alla pulizia e la corretta gestione di fossati di proprietà privata. «In occasione delle precipitazioni dei mesi scorsi - rimarcano dall’ufficio di Polizia locale - è stato notato che l’acqua piovana anziché defluire verso la rete di scolo, in qualche occasione ristagna nelle campagne, nei cortili e nei fossi laterali delle strade comportando in alcuni casi allagamenti temporanei. Per questo motivo, è necessario provvedere allo spurgo e pulizia dei fossi privati presenti sul territorio». Per i trasgressori sono previste sanzioni amministrative da 25 a 639 euro. •