Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione propri e di terze parti per le sue funzionalità e per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui. Chiudendo questo banner o scorrendo questa pagina acconsenti all'uso dei cookie.
lunedì, 12 novembre 2018

Perdono l’orientamento Il Soccorso alpino li ritrova

I mezzi del Soccorso alpino in azione sopra Toscolano

Gli inviti alla prudenza restano quasi sempre lettera morta, in inverno tra non pochi alpinisti improvvisati che sfidano la neve, in estate tra gli escursionisti che affrontano la natura con fin troppa confidenza, costringendo il personale delle strutture d’emergenza a un superlavoro. L’ultimo esempio è arrivato ieri dall’alto Garda. Il territorio di Toscolano Maderno ha fatto da sfondo a una missione fortunatamente a lieto fine, ma non per questo meno impegnativa, che ha visto sul campo i tecnici volontari del Soccorso alpino della stazione della Valsabbia, parte della quinta Delegazione bresciana del Cnsas. Si sono dovuti mobilitare per ritrovare due turisti milanesi, padre e figlia di 12 anni, in vacanza sull’alto lago e alle prese con una camminata sulle pendici del monte Pizzoccolo. Hanno perso l’orientamento e hanno chiesto aiuto col cellulare, e la centrale ha inviato le squadre territoriali che in poco tempo (si fa per dire, visto che la missione è durata tre ore) hanno ritrovato i due camminatori riportandoli in salvo. •