CHIUDI
CHIUDI

05.01.2019

San Daniele Comboni per il turismo della fede

Buoni frutti dall’incontro tra i padri missionari comboniani di Limone e il presidente del consorzio turistico Garda Lombardia, Franco Cerini. Alla casa natale di San Daniele Comboni, il padre superiore Pierpaolo Monella ha presentato il progetto del «Cammino Comboniano», che abbina un percorso spirituale a un’idea di turismo devozionale: «Sono itinerari pensati per offrire al pellegrino, attraverso degli spunti di preghiera, riflessioni tematiche sul carisma di San Daniele Comboni». «Dal nostro punto di vista - osserva il presidente Cerini - è un’opportunità per far incontrare la domanda di turismo religioso e l’offerta del territorio. Sosterremo i progetti che, come quello dei Comboniani di Limone, si affiancano all’iniziativa da noi lanciata un paio d’anni fa per valorizzare i percorsi di fede del Garda. In tal senso vanno una pubblicazione e una nuova sezione del portale web gardalombardia.com». Non mancano del resto sul Garda le «attrazioni di questo tipo: da Sant’Angela Merici a Desenzano a Sant’Ercolano a Toscolano, dalle «orme» di San Francesco a Gargnano, al Santuario di Montecastello a Tignale fino a Limone con San Daniele. •

L.SCA.
Commenta

Partecipa. Inviaci i tuoi commenti

Attenzione: L'intervento non verrà pubblicato fino a quando il moderatore non lo avrà letto ed approvato. I commenti ritenuti inadatti o offensivi non saranno pubblicati.

Informativa privacy: L’invio di un commento può comportare il trattamento di dati personali: per maggiori informazioni sulle modalità di trattamento e l’esercizio dei diritti consultare le nostre Informazioni sulla Privacy e l’informativa estesa sui cookie presenti in calce al sito web.

pagine 1 di 1