CHIUDI
CHIUDI
Seguici
Sezioni
Servizi
Cerca

16.01.2018

Toscolano e Soiano, scatta il «toto-sindaco»

Toscolano Maderno: con Soiano si prepara alle elezioni comunali  Delia Castellini, sindaco uscente
Toscolano Maderno: con Soiano si prepara alle elezioni comunali Delia Castellini, sindaco uscente

Luciano Scarpetta Si presenterà quasi certamente ancora diviso il centro destra alle elezioni comunali di primavera a Toscolano Maderno. Come nel 2013 sarà probabilmente alla fine lotta a due all’ultimo voto, tra la giunta uscente di centro-sinistra guidata dal sindaco Delia Maria Castellini e la «civica» formata da centro-destra e Lega del duo Marco Basile-Alessandro Delai. Indiscrezioni della piazza danno ovviamente come terzo incomodo, in questo inizio di «semestre bianco», l’altra lista civica di centro-destra che altrettanto quasi certamente come cinque anni fa, sarà ancora capeggiata dall’ex sindaco Paolo Elena. SULLO SFONDO, per ora invisibile, il Movimento Cinque Stelle: «Allo stato attuale non abbiamo nessun elemento certo per garantire una nostra lista alle prossime elezioni amministrative - fa sapere, dal fronte pentastellato, l’ex candidato sindaco 2013 Davide Gazzoli -: ci riuniremo a breve per sondare la disponibilità dei nostri militanti locali, e se qualcuno sarà in grado di garantire l’impegno, saremo anche noi della partita». NEL 2013 le lotte intestine tra i due ex sindaci Paolo Elena e Roberto Righettini sancirono la frattura del centro destra e la conseguente presentazione di due liste divise, consegnando in pratica il Municipio al centro sinistra che vinse le elezioni con il 35,88% dei voti. La civica di Roberto Righettini si fermò al 31,88%, quella di Paolo Elena al 20,18%, per un elettorato di centro destra che nonostante avesse raggiunto il 52,06% dei consensi, incassò soli tre posti in minoranza ai banchi del Consiglio comunale. Alle altre due liste solo gli occhi per piangere: il Movimento 5 Stelle si fermò al 7,30% mentre l’altra lista Civica di Marco Giovanni Manfredi al 4,73% dei voti. Rimanendo nel limbo delle indiscrezioni di metà gennaio, l’attuale compagine di maggioranza dovrebbe ripresentarsi compatta alla sfida del secondo mandato, apportando nella lista dei candidati solo qualche fisiologico ritocco e niente più. TUTTO TACE invece sul nome del candidato sindaco della lista di Basile-Delai che magari potrebbe imbarcare ancora in gruppo (nonostante la recente disponibilità a fare un passo indietro) l’altro ex sindaco Roberto Righettini e qualche storico esponente leghista come Agostino Bertasio e Giuliana Capuccini: «Il candidato sindaco - spiegano Basile e Delai - sarà in ogni caso figura rappresentativa ed autorevole, non necessariamente di un partito ma in grado di rappresentare sia gli elettori della Lega che quelli di Forza Italia o Fratelli d’Italia». •

Commenta

Partecipa. Inviaci i tuoi commenti

Attenzione: L'intervento non verrà pubblicato fino a quando il moderatore non lo avrà letto ed approvato. I commenti ritenuti inadatti o offensivi non saranno pubblicati.

Informativa privacy: L’invio di un commento richiede l’utilizzo di un “cookie di dominio” secondo quanto indicato in Informazioni sulla Privacy del sito; l’invio del commento costituisce pertanto consenso informato allo scarico del cookie sul terminale utilizzato.

pagine 1 di 1