CHIUDI
CHIUDI

14.03.2019

«Vicenda Costa, niente da nascondere»

Il palazzo municipale del Comune di Toscolano  Maderno
Il palazzo municipale del Comune di Toscolano Maderno

«La rimozione di Alessandro Costa dal ruolo di comandante della Polizia locale di Toscolano Maderno non c’entra assolutamente nulla, non sussistendo alcuna relazione fattuale tra i due avvenimenti, con la tragica scomparsa dell’agente Gino Zanardini». Ne danno informazione, affinchè ciò sia noto e chiaro a tutti, i legali di Costa. Una risposta necessaria, da parte dell’avvocato Donatella Mento e della dottoressa Marina Rita Carbone, in seguito alle congetture circolate in paese dopo la delibera della Giunta comunale che aveva disposto l’avvicendamento al comando della Polizia locale. Congetture totalmente infondate, spiegano i legali di Alessandro Costa: non c’è relazione alcuna con la tragica scomparsa dell’agente Gino Zanardini, che fu travolto da un masso durante il servizio in valle delle Cartiere nel giugno del 2018. «Il presunto collegamento, tramite presunzioni non fondate su alcun concreto elemento di fatto - scrivono i legali - al drammatico evento che ha causato la morte di Gino Zanardini, oltre che errato dal punto di vista fattuale, è oltremodo fuorviante e presta il fianco ad ovvi fraintendimenti, che dipingono il signor Costa, agli occhi del pubblico, quale soggetto deposto dal suo incarico in quanto responsabile di omissioni o negligenze che hanno portato allo sfortunato decesso di Zanardini. Collegamenti inesistenti - concludono i legali -: nulla di più errato». •

L.SCA.
Commenta

Partecipa. Inviaci i tuoi commenti

Attenzione: L'intervento non verrà pubblicato fino a quando il moderatore non lo avrà letto ed approvato. I commenti ritenuti inadatti o offensivi non saranno pubblicati.

Informativa privacy: L’invio di un commento può comportare il trattamento di dati personali: per maggiori informazioni sulle modalità di trattamento e l’esercizio dei diritti consultare le nostre Informazioni sulla Privacy e l’informativa estesa sui cookie presenti in calce al sito web.

pagine 1 di 1