CHIUDI
CHIUDI
Seguici
Sezioni
Servizi
Cerca

12.10.2017

Si schianta dopo
il lancio con
la «tuta alare»

L’attrezzatura è stata sequestrata dai carabinieri per accertamenti
L’attrezzatura è stata sequestrata dai carabinieri per accertamenti

Ennesima tragedia sfiorata nel tardo pomeriggio di ieri sul delta di Campione. Un base jumper finlandese ha rischiato di perdere la vita dopo essersi lanciato intorno alle 18.30 con la tuta alare, dalla falesia che sovrasta la frazione a lago di Tremosine.

LO SPERICOLATO finlandese, nella fase finale del volo ha aperto il paracadute, ma per cause ancora in fase di accertamento, non è riuscito ad atterrare sulla spiaggia adiacente il centro velico federale di Univela, precipitando rovinosamente sul ghiaione.

Le sue grida di aiuto sono state udite da alcune persone che si trovavano all’interno della cittadella della vela: immediatamente sono stati allertati i soccorsi. In un primo momento si è temuto per le condizioni del giovane turista, ma fortunatamente, le ferite riportate al volto e agli arti non erano tali da pregiudicarne la vita.

Sul posto è intervenuta l’ambulanza proveniente dal presidio medico di Gargnano. Cosciente, il ferito è stato stabilizzato e trasportato in ospedale a Gavardo. Era stato allertato anche l’elicottero, ma non è partito perché non necessario, oltre al fatto che ormai stava calando il buio. L’attrezzatura del giovane è stata invece sequestrata dai carabinieri della stazione di Limone per accertamenti.

«Purtroppo - commenta sconsolato il sindaco di Tremosine Battista Girardi - nonostante le norme sovracomunali vietino espressamente il lancio sui centri abitati, il tam tam su internet è sempre efficace e c’è chi continua a lanciarsi dalla falesia. Abbiamo provato gli irriducibili posizionando dei cartelli di divieto, che puntualmente sono subito strappati, oltre a una rete metallica alta 1 metro e 80, ma nonostante ciò, vengono praticati dei buchi nelle maglie per accedere lo stesso alla zona dei lanci».

La scorsa estate, ricordiamo, un turista tedesco fu protagonista di un’altra avventura a lieto fine dopo un lancio serale dallo stesso punto: durante il volo impattò contro la parete rocciosa e fu recuperato alle prime luci dell’alba dai Vigili del fuoco.

Luciano Scarpetta
Commenta

Partecipa. Inviaci i tuoi commenti

Attenzione: L'intervento non verrà pubblicato fino a quando il moderatore non lo avrà letto ed approvato. I commenti ritenuti inadatti o offensivi non saranno pubblicati.

Informativa privacy: L’invio di un commento richiede l’utilizzo di un “cookie di dominio” secondo quanto indicato nella Privacy Policy del sito; l’invio del commento costituisce pertanto consenso informato allo scarico del cookie sul terminale utilizzato.

pagine 1 di 1