Questo sito web utilizza i cookie anche di profilazione al fine di migliorarne la fruibilità. Continuando ad usufruire di questo sito, l'utente acconsente ed accetta l'uso dei cookie. Informazioni
martedì, 17 ottobre 2017

A Molinetto una palestra a doppio uso

La scuola elementare di Molinetto rinnova e ristruttura l’edificio (BATCH)

La scuola elementare «Cesare Abba» di Molinetto di Mazzano presto avrà una nuova palestra a uso non solo degli studenti, ma anche delle squadre e società sportive del territorio comunale. Sono stati destinati a bilancio fondi per un milione circa e qualche giorno fa sono stati assegnati i lavori a una ditta emiliano-romagnola. L’assessore ai Lavori pubblici Isabella Marchesini si dichiara soddisfatta: «Siamo perfettamente nei tempi per questo terzo lotto, il quale a sua volta è stato suddiviso in due fasi – spiega – la prima consiste nel fornire il plesso scolastico di una nuova palestra e dei relativi vani accessori e spogliatoi, mentre la seconda prevede, tra l’altro la cessione alla scuola dell’area verde di via Porta».

L’accesso al cantiere è stato per l’appunto localizzato in via Carlo Porta, una strada secondaria posta sul retro della scuola; inoltre, come accennato dall’assessore, la piccola area verde situata all’imbocco della zona lavori verrà utilizzata, durante gli stessi, come area cantierizzata e, ultimati, sarà inglobata dalle pertinenze dell’istituto elementare, divenendo così parte della scuola.

La nuova palestra avrà una superficie di 815 mq e sarà realizzata quasi completamente in legno in ottemperanza a un sistema resistente alle scosse sismiche, tutt’altro che infrequenti; innovativo anche il sistema di illuminazione naturale, con orientamento ottimizzato e ottenuto a luce diffusa tramite un vasto lucernario sul soffitto, il che si tradurrà in risparmio energetico.

Una volta ultimata servirà da subito per le ore di ginnastica degli alunni ma anche per realtà extrascolastiche. «L’iter per migliorare e ampliare l’offerta scolastica e sportiva - spiegano ancora in assessorato – si dovrà concludere entro sei mesi, ovvero prima della fine di gennaio; poi, la prossima estate, partiranno gli interventi del secondo lotto, posticipato per ragioni finanziarie al 2018, consistenti nella ristrutturazione della parte storica dell’edificio, risalente ai primi del ‘900».

Nel frattempo, sono in dirittura d’arrivo anche i lavori di manutenzione straordinaria delle scuole elementari di Ciliverghe, con la sistemazione del tetto e quelli sui controsoffitti e parte delle aule del complesso della primaria di Mazzano. «Per Ciliverghe - annuncia Marchesini – è iniziato il percorso per costruire una scuola totalmente nuova e attualmente siamo in fase di gara per assegnare il progetto definitivo ed esecutivo: la strada è ormai tracciata, ma nel frattempo ci impegnamo a rendere sicura ed efficiente la sede esistente».