Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione propri e di terze parti per le sue funzionalità e per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui. Chiudendo questo banner o scorrendo questa pagina acconsenti all'uso dei cookie.
sabato, 17 novembre 2018

Il Comune approva il bilancio e stende la lista dei desideri

Il municipio di Botticino attende da anni un profondo restyling per eliminare le barriere architettonicheIl sindaco Donatella Marchese

Approvato il bilancio preventivo del Comune di Botticino che nel 2018 punta a proseguire nell’ottica degli investimenti avviati dall’amministrazione del sindaco Donatella Marchese. I progetti previsti sono molti, tra questi spicca l’attesa ristrutturazione del palazzo comunale al fine di superare le barriere architettoniche. L’INTERVENTO, che come ricorda il sindaco «è una ristrutturazione che Botticino sta aspettando da decine di anni e che finalmente stiamo provvedendo a realizzare», prevede l’installazione dell’ascensore, il rifacimento dei bagni, la modifica di accesso ad alcuni uffici del primo piano. Altri investimenti saranno realizzati sul piano della mobilità sostenibile con ad esempio la realizzazione di due tronchi di pista ciclabile in via Tito Speri. «Il nostro impegno a reperire finanziamenti a fondo perduto, che negli anni scorsi ci ha consentito di ottenere oltre 680mila euro, sta proseguendo e attualmente stiamo aspettando la definizione di altre risorse grazie a numerosi bandi a cui tutti gli assessori insieme al personale degli uffici comunali hanno lavorato». I finanziamenti provenienti dai bandi a cui l’amministrazione sta partecipando sono stati richiesti in particolare per l’adeguamento dell’impianto sportivo «La Colombera», il miglioramento energetico della palestra della scuola media, la realizzazione della nuova scuola elementare di Sera, la messa in sicurezza del versante orientale dei monti Maddalena, Denno e Salena, oltre al proseguimento del progetto per opere di mitigazione dei fenomeni di allagamento del Rino Musia. «Il bilancio approvato - aggiunge l’assessore Verena Maria Zanola - raggiunge il pareggio a circa 12 milioni di euro e l’avanzo di amministrazione non sarà applicato anche in considerazione del fatto che non può essere utilizzato; sarà quindi fatta una variazione di bilancio dopo l’approvazione del consuntivo con cui si finanzieranno le spese di investimento considerate prioritarie, tra queste anche le asfaltature necessarie in tutto il paese». Per entrare nel merito dei numeri, da segnalare come dato significativo da inizio mandato al 31 dicembre 2017 la riduzione del debito del 38% e una riduzione del 4,6% dei costi del personale (dettata dai limiti su nuove assunzioni a seguito delle cessazioni), a fronte di entrate più preponderanti dei tributi locali rispetto ai trasferimenti statali. «La Legge di stabilità - conclude l’assessore Zanola - costringe i Comuni ad effettuare il bilancio sulla base di ipotesi di entrate, trovare risorse per gli investimenti necessari non è così scontato, ma questa amministrazione ha scelto di dare priorità alle esigenze dei cittadini e del territorio». • © RIPRODUZIONE RISERVATA