CHIUDI
CHIUDI
Seguici
Sezioni
Servizi
Cerca

22.02.2018

«I sistemi integrati sono il domani dei centri urbani»

L’ad di A2A Valerio Camerano con il sindaco di Brescia Emilio Del Bono
L’ad di A2A Valerio Camerano con il sindaco di Brescia Emilio Del Bono

«Il futuro sta nello sviluppo dei sistemi urbani integrati che significa soprattutto fornire alle comunità, piccole o grandi che siano, servizi sempre più intelligenti». Valerio Camerano, ad di A2A spiega la natura e la ragione di queste smart-city che nella nostra provincia nascono dall’accordo di 28 comuni con l’azienda oggi in Italia, all’avanguardia anche nelle new utility. In un momento storico in cui le risorse a disposizione dei comuni sono scarse, «puntare su questi sistemi integrati costituisce una vera svolta anche perché grazie alla tecnologia siamo in grado di ricevere costantemente dati dai territori. Dati - dice ancora l’ad Camerano - utili per sviluppare altre utility». Non a caso anche nei comuni della provincia bresciana che si sono e si stanno integrando con A2A, le centraline collocate sui ponti o sugli edifici saranno in grado di registrare anche tutti i dati relativi alla loro stabilità. «Il nostro obiettivo è quello di far crescere questa integrazione su tre direttrici fondamentali: i servizi, la robotica e la tecnologia intelligente da applicare alla vita dei centri urbani. E’ certo una questione di servizi integrati da offrire ma è anche una strada per garantire maggiore sicurezza a chi vive e lavora nelle città o nei piccoli paesi. Stiamo parlando qualità della vita e del lavoro, e penso per esempio ai parcheggi intelligenti, ma anche di un utilizzo diverso e più utile delle risorse, e mi riferisco in questo caso, al problema dell’acqua e degli sprechi che ne accompagnano l’utilizzo». Ormai per A2A il futuro passa anche per le new utility e le smart city «e sotto questo profilo» conclude Camerano, «siamo alla pari delle principali città europee nell’offrire questi sistemi integrati».

Commenta

Partecipa. Inviaci i tuoi commenti

Attenzione: L'intervento non verrà pubblicato fino a quando il moderatore non lo avrà letto ed approvato. I commenti ritenuti inadatti o offensivi non saranno pubblicati.

Informativa privacy: L’invio di un commento può comportare il trattamento di dati personali: per maggiori informazioni sulle modalità di trattamento e l’esercizio dei diritti consultare le nostre Informazioni sulla Privacy e l’informativa estesa sui cookie presenti in calce al sito web.

pagine 1 di 1