CHIUDI
CHIUDI
Seguici
Sezioni
Servizi
Cerca

02.02.2018

L’adunata nazionale? Rimini la vuole

L’adunata nazionale degli alpini del 2020 a Brescia? L’Ana di Brescia ci crede e giocherà le sue carte per spuntarla. La recente celebrazione dell’anniversario di Nikolajewka ha confermato l’alto livello di partecipazione dei gruppi e l’organizzazione puntuale. Un raduno in sedicesimo che fa ben sperare le penne nere di casa. Per una risposta comunque non bisognerà attendere molto, il prossimo autunno, quando il «nazionale» prenderà una decisione. Intanto Brescia dovrà vedersela nella prima fase con le aspirazioni di Rimini: il 3 marzo nella cittadina romagnola i presidenti di raggruppamento delle due regioni voteranno. SULLA CARTA Brescia ha i numeri per prevalere, ma la conta non è nello stile degli alpini che cercheranno una soluzione condivisa. Nella fase finale invece, quella che sceglierà la città, la partita non si annuncia facile perché si sono qualificate Firenze, Verona e Torino, insomma «avversarie» non così facili. Torino appare la più debole per aver ospitato nel 2011 l’adunata, le altre si vedrà.

Commenta

Partecipa. Inviaci i tuoi commenti

Attenzione: L'intervento non verrà pubblicato fino a quando il moderatore non lo avrà letto ed approvato. I commenti ritenuti inadatti o offensivi non saranno pubblicati.

Informativa privacy: L’invio di un commento può comportare il trattamento di dati personali: per maggiori informazioni sulle modalità di trattamento e l’esercizio dei diritti consultare le nostre Informazioni sulla Privacy e l’informativa estesa sui cookie presenti in calce al sito web.

pagine 1 di 1