CHIUDI
CHIUDI
Seguici
Sezioni
Servizi
Cerca

10.01.2017

La piattaforma
si estenderà
su 4,2 ettari

L’iter autorizzativo del progetto «Edil 4» sembra ormai in discesa. Manca soltanto l’ultimo «ok» della Provincia e poi il gruppo Bernardelli potrà allestire a Castenedolo l’impianto per il trattamento e il recupero di rifiuti speciali non pericolosi. La struttura avrà una capacità complessiva superiore a 100 tonnellate al giorno. Il sito occuperà 4,2 ettari di area agricola. Il bacino dove saranno tumulati le scorie organiche e inorganiche avrà una profondità di 4,3 metri e prevede un’escavazione di 115 mila metri cubi di materiale.

PER L’AZIENDA e l’esecutivo guidato dal sindaco Giambattista Groli, si tratta di un impianto tecnologicamente avanzato in grado di limitare l’apertura di nuove discariche. Una tesi su cui dissente il trasversale gruppo di oppositori che contempla anche Legambiente. V.MOR.

Commenta

Partecipa. Inviaci i tuoi commenti

Attenzione: L'intervento non verrà pubblicato fino a quando il moderatore non lo avrà letto ed approvato. I commenti ritenuti inadatti o offensivi non saranno pubblicati.

Informativa privacy: L’invio di un commento richiede l’utilizzo di un “cookie di dominio” secondo quanto indicato nella Privacy Policy del sito; l’invio del commento costituisce pertanto consenso informato allo scarico del cookie sul terminale utilizzato.

pagine 1 di 1

Sondaggio

Dopo gli attentati dei terroristi islamici a Parigi, quali misure andrebbero adottate dall'Italia?
ok