CHIUDI
CHIUDI
Seguici
Sezioni
Servizi
Cerca

16.02.2018

La Provincia fa l’en plein al bando «Buone pratiche»

Buone notizie per la Provincia di Brescia dalla graduatoria delle proposte progettuali per il finanziamento di interventi volti all’evoluzione e alla diffusione di buone pratiche di pubblica amministrazione, attraverso «Open Community 2020». La Provincia di Brescia aveva partecipato con la candidatura di cinque progetti: tre sono stati ammessi al finanziamento e due risultano ammessi, ma non ancora finanziati a causa della saturazione delle risorse a disposizione, anche se l’agenzia sta valutando di ampliare il fondo di finanziamento. Con circa 200 mila euro è stato finanziato il progetto di riuso del modello del Centro di innovazione e tecnologie della Provincia di Brescia, che ora potrà essere trasferito su altri enti, come anche il progetto di Stazione unica Appaltante, finanziato con circa 167mila euro. Accettato e finanziato anche il progetto «Prodigio: procedimenti digitali innovazione open», per un importo di circa 30 mila euro. «Si tratta di un risultato molto importante - ha dichiarato il presidente Pier Luigi Mottinelli - che pone la Provincia di Brescia all’avanguardia e un modello da seguire per gli altri enti pubblici». Solo per quanto concerne la stazione appaltante, si ricorda che nel 2017 sono stati circa 100 i Comuni che hanno aderito, 113 le gare pubblicate per oltre 113 milioni. I progetti ammessi, ma non ancora finanziati, sono quelli denominati «Open public libraries» e «Sapere Europa», per il Trasferimento, sviluppo e diffusione del servizio associato politiche europee. «La Provincia - ha concluso Mottinelli - ha sviluppato in questi anni la propria azione di sostegno ai comuni per ridurre e migliorare la spesa degli enti locali e ricercare nuove risorse mediante l’accesso ai fondi Ue. Molte delle nostre progettualità sono apprezzate a livello nazionale e questo ci porta a continuare con orgoglio questo percorso che vuole, attraverso i processi di digitalizzazione, sostenere la crescita e lo sviluppo economico dei nostri piccoli comuni». •

Commenta

Partecipa. Inviaci i tuoi commenti

Attenzione: L'intervento non verrà pubblicato fino a quando il moderatore non lo avrà letto ed approvato. I commenti ritenuti inadatti o offensivi non saranno pubblicati.

Informativa privacy: L’invio di un commento richiede l’utilizzo di un “cookie di dominio” secondo quanto indicato nella Privacy Policy del sito; l’invio del commento costituisce pertanto consenso informato allo scarico del cookie sul terminale utilizzato.

pagine 1 di 1