CHIUDI
CHIUDI
Seguici
Sezioni
Servizi
Cerca

16.06.2018

Anni Azzurri mette in mostra la creatività dei diversamente giovani

Alcuni degli oggetti in terracotta preparati dagli anziani
Alcuni degli oggetti in terracotta preparati dagli anziani

È segnata per lunedì mattina alle 10 l’inaugurazione alla residenza «Anni Azzurri» di Rezzato della mostra degli oggetti in terracotta realizzati dagli ospiti durante i laboratori creativi organizzati all’interno della struttura. L’esposizione è la naturale conclusione del laboratorio di manipolazione dell'argilla diretto dal professor Giuseppe Guarino e dalla moglie, Maria Saporito. I due insegnanti, artisti affermati nel territorio bresciano e apprezzati per i loro presepi e per la Bibbia tridimensionale in terracotta, hanno coinvolto gli anziani della residenza rezzatese in laboratori artistici e creativi dove hanno dimostrato un notevole talento creativo, come testimoniano fogge e colori degli oggetti. «Queste attività - spiega Vito Nicola Matromarino, direttore della residenza Rezzato Anni Azzurri - rientrano nel programma di animazione organizzato insieme alle educatrici Alida ed Elisabetta che hanno concordato con gli insegnanti i contenuti del laboratorio. L'iter del lavoro si è svolto in un clima gioioso e sereno, suscitando interesse, partecipazione ed entusiasmo negli allievi che, opportunamente guidati, hanno dato libero sfogo alla loro fantasiosa creatività, realizzando opere di suggestivi effetti plastici e decorativi». I LAVORI esposti nella mostra rezzatese comprendono ciotole portaoggetti, portapenne realizzate con strutture modulari sferiche, piatti con grappoli d'uva matura e foglie autunnali, cofanetti ovali con coperchio decorato a rilievo, maschere di carnevale decorate con lustri metallici e medaglioni con segni zodiacali in bassorilievo. La mostra aprirà lunedì alle ore 10 nella residenza Anni Azzurri Rezzato che si trova in via Sberna 4/6 nella frazione di Virle Treponti. «Anni Azzurri» di Rezzato ospita sia persone autosufficienti sia persone con diverse condizioni di non autosufficienza e/o grave decadimento cognitivo per un totale di oltre 160 posti letto, con un Nucleo protetto destinato a ospiti malati di Alzheimer o con gravi forme di demenza senile. • © RIPRODUZIONE RISERVATA

Commenta

Partecipa. Inviaci i tuoi commenti

Attenzione: L'intervento non verrà pubblicato fino a quando il moderatore non lo avrà letto ed approvato. I commenti ritenuti inadatti o offensivi non saranno pubblicati.

Informativa privacy: L’invio di un commento richiede l’utilizzo di un “cookie di dominio” secondo quanto indicato in Informazioni sulla Privacy del sito; l’invio del commento costituisce pertanto consenso informato allo scarico del cookie sul terminale utilizzato.

pagine 1 di 1