Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione propri e di terze parti per le sue funzionalità e per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui. Chiudendo questo banner o scorrendo questa pagina acconsenti all'uso dei cookie.
mercoledì, 19 settembre 2018

Adesso il ponte è sicuro I disagi vanno in archivio

La ultime rifiniture sul ponte di via Ghislandi a Roncadelle

Sono bastati due mesi (scarsi) di lavori per sistemare il cavalcavia di via Ghislandi: il ponte di Roncadelle che scavalca l’autostrada «A4» e porta ai centri commerciali e agli accessi alla tangenziale Sud: oggi il manufatto riaprirà al traffico dopo una chiusura totale scattata dopo poche settimane dal via ai lavori e un periodo «preliminare» di senso unico alternato. Una notizia attesa da migliaia di automobilisti, residenti e non, perchè quel tratto stradale è tra i più battuti in tutto l’hinterland, e perchè lo stop totale del cavalcavia ha causato intasamenti nelle vie Mattei e Fratelli Cervi, soprattutto per i flussi in entrata e uscita dalla tangenziale. Le opere, costate 100 mila euro e avviate in piena estate, col calo del traffico, sono servite a dotare il ponte, su indicazione della Società autostrade, di nuove barriere di protezione laterale conformi agli standard, con l’aggiunta (su iniziativa del Comune) di una corsia pedonale sul lato Est «nata» per via dei tanti pedoni che negli ultimi anni si sono avventurati ai margini della strada per attraversare il ponte e raggiungere i centri commerciali.