CHIUDI
CHIUDI
Seguici
Sezioni
Servizi
Cerca

17.12.2017

Scatta la trappola, il pusher nella rete

Il denaro e la droga sequestrati allo spacciatore
Il denaro e la droga sequestrati allo spacciatore

Da tempo era nel mirino degli investigatori e alla fine i carabinieri del Nucleo operativo e radiomobile della Compagnia di Brescia hanno tirato sù la rete a Mazzano: dentro vi è rimasto impigliato uno spacciatore di un certo peso. Il blitz delle forze dell’ordine è scattato al termine di numerosi servizi di osservazione a distanza pere ricostruire l’attività del pusher marocchino trentacinquenne finito in manette per spaccio di stupefacenti. I MILITARI, dopo averlo pedinato per alcune ore, lo hanno sorpreso mentre all’esterno di un bar cedeva 7 dosi di cocaina ad un connazionale, successivamente denunciato anch’egli per detenzione ai fini di spaccio di stupefacenti. Il pusher una volta bloccato è stato sottoposto a perquisizione personale; in un nascondiglio individuato poco prima dai Carabinieri sono stati rinvenuti altri due involucri contenenti complessivamente 160 grammi di cocaina e 450 euro in banconote di piccolo taglio, il frutto dell’attività illecita. Lo spacciatore non si è però arreso facilmente. All’intervento dei carabinieri ha reagito con foga spingendo a terra il militare che lo stava per prendere e con un gesto repentino si è buttato in una scarpata vicina. Un gesto disperato, inutile, visto il dispositivo messo in atto dai militari. E difatti, dopo pochi metri l’immigrato veniva acciuffato e arrestato. Dopo le formalità di rito, il giovane spaccitore è stato associato alla Casa circondariale «Nerio Fischione» di Brescia con le accuse di spaccio e detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti nonché di violenza e resistenza a pubblico ufficiale. L’arresto è stato convalidato. Ma le indagini non sono certo finite con l’arresto di Mazzano. Gli elementi raccolti dai carabinieri potrebbero portare a nuovi sviluppi delle indagini per risalire ai fornitori della droga. •

Commenta

Partecipa. Inviaci i tuoi commenti

Attenzione: L'intervento non verrà pubblicato fino a quando il moderatore non lo avrà letto ed approvato. I commenti ritenuti inadatti o offensivi non saranno pubblicati.

Informativa privacy: L’invio di un commento può comportare il trattamento di dati personali: per maggiori informazioni sulle modalità di trattamento e l’esercizio dei diritti consultare le nostre Informazioni sulla Privacy e l’informativa estesa sui cookie presenti in calce al sito web.

pagine 1 di 1