CHIUDI
CHIUDI
Seguici
Sezioni
Servizi
Cerca

17.02.2018

Travolti sulle strisce pedonali Gravi un 50enne e una bimba

La scarpa da uomo e la borsa della spesa rimasti sull’asfaltoSulle cause dell’incidente indaga la Polizia della strada FOTOLIVEIl parabrezza infranto
La scarpa da uomo e la borsa della spesa rimasti sull’asfaltoSulle cause dell’incidente indaga la Polizia della strada FOTOLIVEIl parabrezza infranto

Un parabrezza infranto, il sacchetto della spesa sull’asfalto e, poco distante, una scarpa da uomo. La «geografia» dell’incidente che si è verificato ieri pomeriggio a Roncadelle, racchiusa in questi pochi elementi, cristallizza la drammaticità. Un uomo di circa 50 anni e una bambina di soli due anni di origini asiatiche sono stati investiti da un’automobilista in transito sulla provinciale Orceana. Nonno e nipote, forse. Ma non è escluso si tratti di un padre con la figlia, o altro grado di parentela. Ieri sera la pattuglia della Polizia Stradale di Montichiari, intervenuta sul posto per i rilievi, era ancora al lavoro per rintracciare i parenti. Difficile avere informazioni dal 50enne, non solo per il suo grave stato di sofferenza dopo l’investimento, ma perché non parlava italiano. L’investimento è avvenuto poco dopo le 14 sulla provinciale che conduce da via Orzinuovi a Roncadelle. Una strada molto trafficata. Il 50enne, con la bambina in braccio, stava attraversando sulle strisce pedonali poco distanti dal centro commerciale Brescia 2000, in prossimità della fermata dell’autobus numero 7. Per cause al vaglio della Polizia Stradale, un 22enne alla guida di una Smart li ha travolti, caricandoli sul parabrezza e scaraventandoli sull’asfalto. UNA SCENA TERRIBILE che si è consumata davanti agli occhi dei tanti automobilisti in transito, soprattutto quelli di una coppia che si è ritrovata a pochi centimetri dall’auto i due feriti. Il conducente della Smart ha immediatamente chiamato i soccorsi e sul posto il Nue 112 ha inviato due ambulanze. Il 50enne e la bambina sono stati trasferiti in codice rosso al Civile, ma non dovrebbero essere in pericolo di vita. L’uomo, il più grave dei due, ha riportato una frattura del bacino e un trauma cranico. •

Paola Buizza
Commenta

Partecipa. Inviaci i tuoi commenti

Attenzione: L'intervento non verrà pubblicato fino a quando il moderatore non lo avrà letto ed approvato. I commenti ritenuti inadatti o offensivi non saranno pubblicati.

Informativa privacy: L’invio di un commento richiede l’utilizzo di un “cookie di dominio” secondo quanto indicato in Informazioni sulla Privacy del sito; l’invio del commento costituisce pertanto consenso informato allo scarico del cookie sul terminale utilizzato.

pagine 1 di 1