Seguici... Facebook Twitter Google+ Feed RSS
25 giugno 2018

Territori

CHIUDI
CHIUDI

Chiudi

14.03.2018

Investito e ucciso
dopo la visita
al defunto

Il corpo senza vita del pensionato a poca distanza dalla sua auto I rilievi della polizia stradale sul luogo della tragedia
Il corpo senza vita del pensionato a poca distanza dalla sua auto I rilievi della polizia stradale sul luogo della tragedia

Massimo Pasinetti Era appena uscito dalla sala del commiato «Gabusi&Zani» a Mondalino di Sabbio Chiese, dove aveva reso omaggio alla salma di un amico, quando è stato travolto e ucciso da una Chrysler 300. La vittima dell’investimento avvenuto alle 19 di ieri lungo la strada provinciale 79 Lumezzane-Sabbio Chiese, è Beniamino Cappelletti un 75enne di Villanuova. Avendo trovato tutti i parcheggi occupati, come altre persone in visita alla camera ardente, aveva parcheggiato la sua Renault Clio sul lato destro della strada. COSÌ UNA VOLTA conclusa la visita per tornare all’auto ha dovuto attraversare la strada in un tratto rettilineo privo di illuminazione dove i mezzi sfrecciano ad alta velocità nonostante il divieto dei 75 chilometri orari e non ci sono attraversamenti pedonali. Mentre passava da una parte all’altra della strada, la vittima è stata travolta dalla Chrysler proveniente da Agnosine. Dopo aver infranto col corpo il parabrezza dell’auto, il 75enne è stato sbalzato ad oltre 20 metri di distanza dall’impatto. Pochi istanti dopo l’investimento è transitata casualmente un’ambulanza dei volontari di Pronto Emergenza in Odolo che ha il suo quartier generale ai Fondi di Agnosine, che subito si è fermata. Il personale sanitario si è prodigato a lungo nel tentativo di rianimare il pensionato. Ma il suo cuore non ha ripreso a battere. SUL LUOGO teatro della disgrazia sono intervenute anche 2 pattuglie della Polizia stradale di Salò e di Brescia che si sono occupate dei rilievi dell’incidente. Sul posto anche un mezzo dei Vigili del fuoco sempre da Salò ed una pattuglia dei carabinieri di Vestone, che si è occupata di dirigere il traffico che fino alle 21 si è svolto a senso unico alternato. Il conducente dell’auto investitrice è stato sottoposto agli esami per verificare se fosse alla guida ubriaco o sotto effetto di sostanze stupefacenti. Un atto dovuto in questi casi. La salma del 75enne è stata ricomposta a Gavardo, all’obitorio dell’ospedale. • © RIPRODUZIONE RISERVATA

Correlati

Articoli da leggere

Commenta

Partecipa. Inviaci i tuoi commenti

Attenzione: L'intervento non verrà pubblicato fino a quando il moderatore non lo avrà letto ed approvato. I commenti ritenuti inadatti o offensivi non saranno pubblicati.

Informativa privacy: L’invio di un commento richiede l’utilizzo di un “cookie di dominio” secondo quanto indicato nella Privacy Policy del sito; l’invio del commento costituisce pertanto consenso informato allo scarico del cookie sul terminale utilizzato.

pagine 1 di 1