Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione propri e di terze parti per le sue funzionalità e per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui. Chiudendo questo banner o scorrendo questa pagina acconsenti all'uso dei cookie.
martedì, 13 novembre 2018

Aggiornata l’udienza
sulle accuse a Lancini

Il vicesindaco Oscar Lancini (BATCH)

È stata aggiornata a novembre, per un difetto di notifica fatto rilevare dalla difesa, la prima udienza dal Giudice di pace, sul processo nei confronti Oscar Lancini, ex sindaco e attuale vicesindaco di Adro.

Lancini, lo ricordiamo, è stato accusato di diffamazione dai familiari di Attilio Breda, il candidato sindaco per «Idea civica» nelle ultime elezioni amministrative, che si tolse la vota pochi mesi dopo il voto.

Ex assessore della Lega durante il primo mandato di Lancini alla guida del paese, nelle poche sedute del consiglio cui partecipò come capogruppo della Civica, Breda ebbe alcuni scontri verbali molto accesi con Lancini. Scontri che, secondo i familiari, contribuirono alla sua decisione di togliersi la vita.

Ieri mattina a Rovato il processo non è entrato nel merito delle accuse, perché la difesa del vicesindaco ha eccepito sulla regolarità della notifica. Il giudice, sentite le ragioni della difesa, ha rinviato il dibattito a novembre, lasciando in sospeso questa amara e tragica vicenda. G.C.C.