CHIUDI
CHIUDI

20.02.2019

Alle Torbiere un «patto» tra visitatori e natura

Le nuove schermature delle Torbiere a protezione degli uccelli
Le nuove schermature delle Torbiere a protezione degli uccelli

Sempre più attrattive le Torbiere del Sebino che proprio in questi giorni, nell’ambito dell’iniziativa «I like Torbiere» propongono alcune novità: schermature per l’osservazione della fauna, due nuovi stagni, piattaforme e zattere per la nidificazione degli uccelli acquatici. SUL PERCORSO centrale sono state realizzate tre arelle per schermare il passaggio dei visitatori, in modo da non disturbare neppure visivamente la fauna. Naturalmente si può dare una sbirciata comunque, utilizzando in maniera discreta le feritoie poste a varie altezze. Sull’acqua, invece, due zattere sono state ancorate al fondo per ricreare la zona di nidificazione per la sterna comune (Sterna hirundo) che potrebbe cogliere l’invito a fermarsi, lungo la sua rotta migratoria, ma anche per il gabbiano comune, raro come nidificante. Spostandosi nella zona ex Zumbo si notano alcuni nidi artificiali dove dovrebbero nidificare i rapaci fra cui il falco pescatore (Pandion haliaetus). INTERESSANTE, ancora in località ex Zumbo la realizzazione due stagni per creare un habitat dove possano fermarsi specie che prediligono le aree umide ad acqua bassa: nello stagno più piccolo, si potrà dar corso ad attività di osservazione didattica del delicato ecosistema.

F.SCO.
Commenta

Partecipa. Inviaci i tuoi commenti

Attenzione: L'intervento non verrà pubblicato fino a quando il moderatore non lo avrà letto ed approvato. I commenti ritenuti inadatti o offensivi non saranno pubblicati.

Informativa privacy: L’invio di un commento può comportare il trattamento di dati personali: per maggiori informazioni sulle modalità di trattamento e l’esercizio dei diritti consultare le nostre Informazioni sulla Privacy e l’informativa estesa sui cookie presenti in calce al sito web.

pagine 1 di 1