CHIUDI
CHIUDI
Seguici
Sezioni
Servizi
Cerca

23.12.2017

Comune riciclone: la differenziata schizza alle stelle

Quattro anni fa l’abbozzo del progetto di differenziata, andato a regime tre anni fa con la raccolta totale. A Chiari i risultati hanno mostrato da subito impennate importanti e significative che hanno confermato la bontà del progetto avviato con la municipalizzata Chiari Servizi. E a conferma dell’eccellenza è arrivata nei giorni scorsi la premiazione di Comune «riciclone» da parte di Legambiente, con il 79,2% di raccolta differenziata e un balzo del 23,8% rispetto all’anno precedente. La città è stata premiata nella categoria «Comune Rifiuti Free» con 74,9 chilogrammi di rifiuti per abitanti all’anno anno di rifiuto secco e il 79,2% di raccolta differenziata. In Comune a Chiari sono intervenuti il vicepresidente di Legambiente Lombardia Marzio Marzorati e il presidente del circolo di Legambiente Chiari Ambiente-Ovest Bresciano, Giuseppe Ramera, oltre all’assessore all’ambiente Domenico Codoni. «Un risultato importante - spiega Codoni - ottenuto principalmente grazie all’impegno dei nostri cittadini e alla municipalizzata Chiari Servizi». Un risultato tutt’altro che immaginabile, nonostante la buona volontà del Comune. «Quattro anni fa era impensabile questo traguardo - conferma Codoni -. Discutevamo di raccolta differenziata spinta, tariffa puntuale, delle miglior pratiche a livello nazionale. Partivamo da un livello molto arretrato e la minoranza ci ha spesso deriso in questo progetto, dopo che eravamo diventati a lungo la discarica dei Comuni vicini». Le violazioni sono proseguite anche con la differenziata ma il Comune ha scelto il pugno di ferro, attivando una task force con la Polizia locale che ha inflitto decine di multe per migliaia di euro e ridotto le violazioni. Dunque al traguardo? «Assolutamente no - rispodne Codoni - molto è stato fatto e molto se ne dovrà fare in futuro, ci guardiamo intorno ogni giorno per capire come si possa ridurre il rifiuto secco, ma un fatto è sicuro: nessuno ci sta più deridendo». • M.MA.

Commenta

Partecipa. Inviaci i tuoi commenti

Attenzione: L'intervento non verrà pubblicato fino a quando il moderatore non lo avrà letto ed approvato. I commenti ritenuti inadatti o offensivi non saranno pubblicati.

Informativa privacy: L’invio di un commento richiede l’utilizzo di un “cookie di dominio” secondo quanto indicato in Informazioni sulla Privacy del sito; l’invio del commento costituisce pertanto consenso informato allo scarico del cookie sul terminale utilizzato.

pagine 1 di 1