CHIUDI
CHIUDI
Seguici
Sezioni
Servizi
Cerca

14.04.2018

Dalle droghe al gioco Il Sert della Bassa punta verso Ovest

Per ora ci si trova ancora nel campo delle ipotesi, per quanto molto probabili, ma la possibilità di uno spostamento a Chiari, in una struttura dell’Asst, dell’attuale Servizio tossicodipendenze (Sert) di Orzinuovi ha già causato una mezza sollevazione non solo nella cittadina che lo ospita ancora, ma anche a Roccafranca, Orzivecchi, Pompiano, San Paolo, Mairano, Villachiara e Borgo San Giacomo. IL PIANO di cui si parla prevede non solo il trasloco clarense, ma anche un’altra implicazione di servizio legata all’Ovest bresciano con la chiusura dello sportello Sert di Rovato: l’obiettivo è quello di accentrare e potenziare l’attività. Cosa c’è di davvero concreto in questa operazione? L’Azienda ospedaliera ha fatto sapere «di non avere in conto la chiusura, ma che i piani regionali pe rla riforma sanitaria prevedono questo genere di razionalizzazioni». Come dire: non ora, ma prima o poi avverrà. Abbastanza prevedibile la rabbia delle famiglie della Bassa alle prese con congiunti con problemi di dipendenza: una comunità importante che ora annuncia un presidio e una raccolta di firme se questa dovesse confermarsi la direzione. «Soltanto di ludopatia le famiglie stanno morendo. Si giocano milioni di euro ogni anno in ogni Comune e la Regione vorrebbe ridurre questi punti di disintossicazione - è uno dei commenti in rete -. Pensano di risparmiare sul poco, ossia la logistica sanitaria e di prevenzione, scatenando poi costi sociali ancora più elevati». Le giunte di Orzinuovi e Chiari tacciono; in compenso si esprime una parte dell’opposizione clarense attraverso il consigliere Fabiano Navoni: «Mi auguro che, nel rispetto degli equilibri di bilancio regionali, non si finisca per fare tagli indiscriminati a dispetto delle comunità e dei bacini di utenza. Il rischio è quello di un boomerang con costi ben superiori a quelli risparmiati sulla carta». •

M.MA.
Commenta

Partecipa. Inviaci i tuoi commenti

Attenzione: L'intervento non verrà pubblicato fino a quando il moderatore non lo avrà letto ed approvato. I commenti ritenuti inadatti o offensivi non saranno pubblicati.

Informativa privacy: L’invio di un commento può comportare il trattamento di dati personali: per maggiori informazioni sulle modalità di trattamento e l’esercizio dei diritti consultare le nostre Informazioni sulla Privacy e l’informativa estesa sui cookie presenti in calce al sito web.

pagine 1 di 1