CHIUDI
CHIUDI
Seguici
Sezioni
Servizi
Cerca

28.02.2018

I norcini in cattedra spiegano i segreti della macellazione

Gli studenti delle classi terze dell’istituto Einaudi di Chiari hanno seguito le lezioni dell’Associazione norcini bresciani
Gli studenti delle classi terze dell’istituto Einaudi di Chiari hanno seguito le lezioni dell’Associazione norcini bresciani

«Copà el porsèl», ovvero l’antica macellazione del maiale, diventa disciplina di studio all’istituto Einaudi di Chiari. L’istituto di istruzione superiore ha infatti integrato il piano dell’offerta formativa con lezioni di macellazione, lavorazione delle carni, insacco e conservazione. Il progetto è stato possibile grazie al coinvolgimento dell’Associazione norcini bresciani che è salita in cattedra nei giorni scorsi per una «full immersion» che si concluderà nei prossimi giorni con la visita ad un’azienda agricola che alleva maiali. Si moltiplicano così le iniziative dell’istituto, divenuto nel 2014 anche a indirizzo agrario, con specializzazione in ambito vitivinicolo. Dopo il corso di apicoltura, arriva questa iniziativa legata al territorio. I ragazzi delle classi terze hanno seguito le lezioni della brigata del maestro norcino Amedeo Betti, del collega Angelo Turelli, di Dorino Ondei, da poco alla guida dell’associazione. «Abbiamo sottoposto tempo fa l’idea all’istituto - ha spiegato l’assessore alla pubblica istruzione Emaneuele Arrighetti - dopo di che abbiamo provveduto a seguire con la scuola tutti gli aspetti burocratici per rendere possibile tale progetto. Per il Comune è una grande soddisfazione perché dimostriamo concretamente come sia possibile introdurre aspetti dell’economia locale all’interno della scuola, creando i presupposti per una rapida occupazione una volta terminala scuola». «Abbiamo avuto l’onore di questa collaborazione con l’Associazione norcini bresciani - ha commentato il dirigente scolastico Vittorina Ferrari - I mastri norcini si sono rivelati ottimi insegnanti, comunicatori e all’altezza del compito. Da parte mia un ringraziamento va all’assessore Emanuele Arrighetti per l’Amministrazione Comunale per aver sostenuto il progetto. Con questo corso portiamo a scuola tradizione e cultura del lavoro, insieme a concetti come passione e aggregazione, che consentono a questi ragazzi di essere a loro agio con un lavoro di squadra anche una volta lasciata la scuola». Terminato questo corso l’istituto si aprirà ad altre attività integrative, fermo restando che già oggi la Franciacorta e il mondo del vino hanno gli occhi puntati sui diplomati di questa perla della formazione bresciana. •

M.MA.
Commenta

Partecipa. Inviaci i tuoi commenti

Attenzione: L'intervento non verrà pubblicato fino a quando il moderatore non lo avrà letto ed approvato. I commenti ritenuti inadatti o offensivi non saranno pubblicati.

Informativa privacy: L’invio di un commento richiede l’utilizzo di un “cookie di dominio” secondo quanto indicato nella Privacy Policy del sito; l’invio del commento costituisce pertanto consenso informato allo scarico del cookie sul terminale utilizzato.

pagine 1 di 1