CHIUDI
CHIUDI
Seguici
Sezioni
Servizi
Cerca

25.02.2018

Il pony fuggiasco spaventa BreBeMi Preso dopo due ore

Un  pony in fuga ha creato momenti di apprensione lungo la A35
Un pony in fuga ha creato momenti di apprensione lungo la A35

Senza Telepass in groppa, nemmeno una benché minima conoscenza del codice della strada, avrebbe potuto infilarsi direttamente in Brebemi con gravissime conseguenze. Insomma era un potenziale «pericolo pubblico» il pony che ha tenuto in ostaggio la viabilità in uscita dal casello Brebemi di Chiari, ieri sera dopo le 18. TUTTO È ACCADUTO dopo che alcuni animali si erano liberati dalla stalla della cascina Finiletto, che dista pochi metri dalla provinciale 72 e circa 300 dal casello Brebemi. Ma se tutti gli animali sono stati recuperati senza problemi, a far scattare l’allarme è stato il carattere decisamente peperino del pony, che ha cominciato a sgroppare per tutto il podere sino ad arrivare vicino alla provinciale e non distante dall’autostrada. L’allarme non è stato affatto sottovalutato e ha visto il dispiegamento di ben quattro mezzi, tra pattuglie della polizia stradale e dei carabinieri di Chiari, nonché di un automezzo degli Ausiliari autostradali che avvertiva a caratteri cubitali il pericolo per «animali vaganti». La caccia al pony è durata quasi due ore, con disagi al traffico, incrementato dalla presenza di curiosi. Per catturare il pony è stata adottata una strategia simile alla pesca con le reti: ad ogni angolo del podere si sono presentati familiari e amici con potenti torce elettriche che hanno consentito di circondare e catturare l’animale. •

M.MA.
Commenta

Partecipa. Inviaci i tuoi commenti

Attenzione: L'intervento non verrà pubblicato fino a quando il moderatore non lo avrà letto ed approvato. I commenti ritenuti inadatti o offensivi non saranno pubblicati.

Informativa privacy: L’invio di un commento richiede l’utilizzo di un “cookie di dominio” secondo quanto indicato nella Privacy Policy del sito; l’invio del commento costituisce pertanto consenso informato allo scarico del cookie sul terminale utilizzato.

pagine 1 di 1