CHIUDI
CHIUDI

16.12.2018

In manette per 15 chili di fumo

Lo stupefacente sequestrato dalla Polstrada di Chiari
Lo stupefacente sequestrato dalla Polstrada di Chiari

Correre al volante o in sella a una moto può essere la fonte di una serie di problemi; non solo di sicurezza stradale e non solo per le multe che fioccano. Lo può ben dire il 51enne milanese fermato giovedì sera lungo l’autostrada BreBeMi mentre viaggiava sul suo scooter Yamaha 250 tirando troppo il gas. Viaggiava in direzione di Brescia, e all’altezza di Bariano, in provincia di Bergamo, è stato fermato dalla polizia stradale di Chiari che, pronta col verbale delle sanzioni, ha invece dovuto procedere a un arresto. Perché nel bauletto della due ruote c’era un bel po’ di stupefacente destinato al mercato bresciano. L’operazione è iniziata poco dopo le 17,50, quando la pattuglia della polizia stradale ha fermato un 51enne che risulta domiciliato a Milano nelle case dell’Aler, ma come inquilino abusivo, per eccesso di velocità. Si è fermato all’alt della polizia, ma poco dopo aver accostato è sceso dalla sella e ha iniziato a correre per i campi a fianco dell’autostrada approfittando anche del buio. Gli agenti lo hanno inseguito e placcato, e una volta tornati allo scooter hanno aperto il bauletto: al posto dei caschi c’erano due sacchi neri contenenti 30 pani di hashish per un totale di circa 15 chili. Poco dopo è stata perquisita anche l’abitazione dell’uomo, nella quale c’erano altri 23 grammi di hashish e tre di cocaina. Il 51enne si chiama Biagio Sinatra ed era già noto alle forze dell’ordine proprio per la sua scelta di vivere in un appartamento occupato abusivamente nel capoluogo lombardo. Adesso è in guai seri, perché é stato arrestato per detenzione e trasporto ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti. •

G.C.C.
Commenta

Partecipa. Inviaci i tuoi commenti

Attenzione: L'intervento non verrà pubblicato fino a quando il moderatore non lo avrà letto ed approvato. I commenti ritenuti inadatti o offensivi non saranno pubblicati.

Informativa privacy: L’invio di un commento può comportare il trattamento di dati personali: per maggiori informazioni sulle modalità di trattamento e l’esercizio dei diritti consultare le nostre Informazioni sulla Privacy e l’informativa estesa sui cookie presenti in calce al sito web.

pagine 1 di 1