CHIUDI
CHIUDI
Seguici
Sezioni
Servizi
Cerca

12.12.2017

Scatta il conto alla rovescia verso la farmacia comunale

Prende forma la nuova farmacia
Prende forma la nuova farmacia

Dalle imposte ai servizi, l’inverno di Chiari riserva non poche novità. Parlando dei secondi stanno procedendo al galoppo i lavori per la nuova farmacia comunale, che sarà realtà entro la prossima estate. Le immagini del cantiere diffuse dal Comune anticipano già il tipo di esercizio che nascerà, con una struttura completamente in legno che si annuncia elegante. LE OPERE dovrebbero concludersi entro marzo e l’avvio dell’attività potrebbe arrivare già poche settimane dopo, visto che sono stati banditi in questi giorni gli inviti ai professionisti interessati alla gestione per presentare i curricula. A controllare la farmacia e il relativo personale sarà Chiari Servizi, che per questo intende assumere a tempo indeterminato due collaboratori. Lo stipendio base sarà di circa 24.800 euro, pari a un netto di circa 17.300, con la richiesta di poter seguire un orario elastico, visto che la struttura progettata dal Comune dovrà seguire aperture giornaliere piuttosto estese. Le offerte dovranno arrivare entro il 28 dicembre e a scegliere i due nuovi farmacisti sarà una commissione nominata da Chiari Servizi che valuterà esperienza e professionalità. Il cantiere è stato aperto nei locali dell’ex bar dell’ospedale di viale Mazzini: una operazione di riqualificazione che costerà 435 mila euro. «Abbiamo voluto realizzare uno spazio che fosse innanzitutto moderno - sottolinea il presidente di Chiari Servizi Marco Salogni -, creato con un sistema di prefabbricati in legno e autosufficiente dal punto di vista energetico, per ridurre i consumi e rispettare l’ambiente e la qualità della vita dei cittadini». M.MA.

Commenta

Partecipa. Inviaci i tuoi commenti

Attenzione: L'intervento non verrà pubblicato fino a quando il moderatore non lo avrà letto ed approvato. I commenti ritenuti inadatti o offensivi non saranno pubblicati.

Informativa privacy: L’invio di un commento richiede l’utilizzo di un “cookie di dominio” secondo quanto indicato nella Privacy Policy del sito; l’invio del commento costituisce pertanto consenso informato allo scarico del cookie sul terminale utilizzato.

pagine 1 di 1