CHIUDI
CHIUDI
Seguici
Sezioni
Servizi
Cerca

22.09.2017

Tirocinio in azienda, la «porta» del lavoro

Giovani in fabbrica: c’è un «plafond» per favorire il tirocinio
Giovani in fabbrica: c’è un «plafond» per favorire il tirocinio

Un «plafond» di 32 mila euro per fornire le aziende giovani tirocinanti, e per dare ai ragazzi inoccupati una possibilità di avvicinarsi al mondo del lavoro. La piaga sempre della disoccupazione giovanile, nell’Ovest Bresciano si tenta di risolverla anche così.

Ieri mattina, in municipio a Chiari, è stato presentato il progetto «Pensogiovane», varato dall’Ambito territoriale Oglio ovest, che coinvolge 11 Comuni del distretto con Chiari nel ruolo di capofila.

IL PROGETTO è nato per favorire l’occupazione di giovani di età tra i 18 e i 35 anni, disoccupati o inoccupati. A salutare il progetto anche il presidente della Provincia Pier Luigi Mottinelli. Relatori l’assessore alle attività produttive Domenico Codoni, il consigliere delegato Chiara Facchetti, Alessandro Bellini (referente per l’ufficio di piano) e Claudio Carminati della società interinale Umana che si occuperà di favorire l’individuazione di giovani interessati all’impegno.

Il progetto «Pensogiovane» ha coinvolto partner privati e pubblici con la partecipazione di istituzioni, enti, soggetti privati del territorio e Agenzie per il lavoro.

«L’esperienza pilota - spiega l’assessore Codoni- è stata quella del 2016, quando riuscimmo a inserire nelle aziende 17 tirocinanti. Quest’anno il progetto porterà tirocini per 20 ragazzi, finalizzati sia a consentire alle aziende una forza lavoro in formazione in più sia a favorire l’inserimento nel mondo del lavoro, attraverso una seria e credibile attività di incontro tra domanda e offerta, che abbiamo sperimentato essere una fase molto delicata».

LE AZIENDE (di qualsiasi dimensione) interessate ad attivare un tirocinio con un giovane, devono presentare la propria candidatura indicando la postazione. La disponibilità va indicata sul sito www.pensogiovane.org nella sezione «Offri un tirocinio».

I giovani interessati possono contattare via mail tirocini pensogiovane.org, ma anche contattare di persona i 10 sportelli Informagiovani presenti sul territorio di ambito, per raccogliere informazioni più specifiche sul tipo di lavoro e sulla natura dell’azienda. Il tirocinio viene retribuito poco meno di 400 euro al mese, per un totale di 4 mesi.

Massimiliano Magli
Commenta

Partecipa. Inviaci i tuoi commenti

Attenzione: L'intervento non verrà pubblicato fino a quando il moderatore non lo avrà letto ed approvato. I commenti ritenuti inadatti o offensivi non saranno pubblicati.

Informativa privacy: L’invio di un commento richiede l’utilizzo di un “cookie di dominio” secondo quanto indicato nella Privacy Policy del sito; l’invio del commento costituisce pertanto consenso informato allo scarico del cookie sul terminale utilizzato.

pagine 1 di 1