CHIUDI
CHIUDI
Seguici
Sezioni
Servizi
Cerca

13.12.2017

Undici assunzioni, è corsa al «posto fisso»

Il municipio di Chiari accresce l’organico: previste undici assunzioni
Il municipio di Chiari accresce l’organico: previste undici assunzioni

Massimiliano Magli Un piano assunzioni degno di un ufficio di collocamento per il Comune di Chiari, che ha presentato ieri un progetto di potenziamento da azienda in pieno decollo. Sul tavolo del vicesindaco Maurizio Libretti, infatti, ci sono ben undici assunzioni che avverranno nel corso dei prossimi mesi a partire da gennaio, nell’ambito del nuovo bilancio di previsione. La prima novità arriva proprio da qui visto che Chiari è tra i pochissimi Comuni che presenteranno lo strumento di programmazione economica entro il 31 dicembre, e con esso anche quello della municipalizzata «Chiari Servizi» e dell’asilo Mazzotti. I NUOVI «EFFETTIVI» dell’organico comunale riguarderanno diversi settori: si va dall’assunzione di tre agenti di Polizia Locale (di cui un vice comandante), a un dipendente dell’ufficio cultura, uno dell’anagrafe, un operaio specializzato nelle manutenzioni, uno ai servizi sociali e altri, che durante l’anno saranno individuati partendo dai settori più in deficit di personale. Si tratta propriamente di nuove assunzioni e non di rinnovo di contratti precari preesistenti. In tempi di crisi, dunque uno spiraglio di luce che consente a chi ha il curriculum previsto di raggiungere l’agognato posto fisso. In parte i posti vacanti copriranno i ruoli di dipendenti che si sono licenziati e hanno raggiunto altre amministrazioni, ma per oltre la metà sarà invece un vero potenziamento della macchina amministrativa. Una bella notizia che verrà pubblicata di volta in volta con regolare bando per ogni figura richiesta. IL COMUNE nel 2018 prevede comunque minori entrate per circa 250 mila euro, tra riduzione dell’addizionale Irpef (0,7 per mille, per totali 80 mila euro in meno) e la riduzione dei trasferimenti dallo Stato. A rendere possibili tali assunzioni è stata un’operazione di razionalizzazione della spesa complessiva. «Una politica virtuosa di bilancio - ha commentato il vicesindaco - che non vedrà rincari nemmeno sul fronte Tari e Tasi, mentre in ambito sociale verrà prevista l’esenzione dall’addizionale per chi guadagna meno di 10 mila euro e sarà garantito un fondo di bilancio non inferiore al 20% del totale per il sociale». Infine si sta lavorando per ricontrattare le utenze e riorganizzare la gestione gas, al fine di spuntare altri ribassi. Aumenterà anche la manutenzione del verde con investimenti in crescita del 15%. Analogo trend per la manutenzione delle strade: più 250 mila euro e e 150 mila per le ciclabili). •

Commenta

Partecipa. Inviaci i tuoi commenti

Attenzione: L'intervento non verrà pubblicato fino a quando il moderatore non lo avrà letto ed approvato. I commenti ritenuti inadatti o offensivi non saranno pubblicati.

Informativa privacy: L’invio di un commento richiede l’utilizzo di un “cookie di dominio” secondo quanto indicato nella Privacy Policy del sito; l’invio del commento costituisce pertanto consenso informato allo scarico del cookie sul terminale utilizzato.

pagine 1 di 1