CHIUDI
CHIUDI

23.01.2019

Crisi e accesso al credito negato Una protezione contro l’usura

Uno sportello anti-usura nel territorio del Basso Sebino
Uno sportello anti-usura nel territorio del Basso Sebino

L’obiettivo è quello di dare una mano concreta a quanti si trovino in difficoltà finanziarie. Ecco perché le amministrazioni del Basso Sebino, ed in modo particolare quelle di Sarnico, Viadanica e Gandosso, hanno deciso di attivare uno speciale Sportello antiusura, con sede a Paratico, che potrà essere d’aiuto anche a famiglie ed aziende dei Comuni del Lago d’Iseo e della Franciacorta. Inaugurato nei giorni scorsi, si tratta del primo centro di ascolto rivolto alle persone e alle imprese sovraindebitate o vittime di usura: entrerà a far parte della rete «RiEmergo» delle Camere di Commercio lombarde, rete di sostegno e di prevenzione sui territori. «Abbiamo trovato subito la collaborazione dello studio dell’avvocato Elena Palladino, con sede a Paratico - spiega l’assessore ai Servizi sociali di Sarnico Paola Plebani - che vanta già esperienze in altri comuni della provincia bergamasca. Abbiamo poi partecipato ad un bando regionale che ci ha fornito i fondi necessari per dare il la all’iniziativa, con l’aiuto della Camera di Commercio. L’idea è quella di fornire una consulenza alle persone in difficoltà: imprenditori, giovani coppie, anziani. L’avvocato ed il suo staff cercheranno una soluzione per i casi che verranno loro sottoposti». Detto che, nel basso Sebino, il fenomeno dell’usura non è statisticamente rilevante, è pur vero che sempre di più si registrano casi di nuove povertà e di difficoltà nell’onorare impegni economici presi e stipulati con gli istituti bancari. «L’obiettivo - conferma Plebani - è quello di fornire una consulenza legale e tecnico finanziaria a chi ne ha bisogno. Non si tratta di coprire i debiti, ne di fornire contributi economici. Piuttosto dare consigli e soluzioni ai problemi, e di impegnarsi a risolverli, per quanto possibile: è l’esempio della ricontrattazione dei mutui, del rientro dai prestiti, del favorire i rapporti con gli istituti creditizi. Ed evitare quindi, in ogni modo, che si creino spazi per gli usurai e le loro attività illecite». L'ascolto quindi, sarà finalizzato alla comprensione della situazione economico-finanziaria del richiedente, per poi ricercare una soluzione, anche con accesso al credito, attraverso l'individuazione di strumenti giuridici adeguati o di prodotti finanziari agevolati mediante soggetti autorizzati, come, ad esempio, ConFidi e Fondazione Lombarda Antiusura. Lo sportello sarà operativo ogni lunedì dalle ore 16 alle 18, nello studio dell'avvocato Palladino in Via Papa Paolo VI a Paratico: il progetto è stato avviato grazie al sostegno della rete degli sportelli. Maggiori informazioni si possono richiedere al numero 035924111. • © RIPRODUZIONE RISERVATA

A.ROM.
Commenta

Partecipa. Inviaci i tuoi commenti

Attenzione: L'intervento non verrà pubblicato fino a quando il moderatore non lo avrà letto ed approvato. I commenti ritenuti inadatti o offensivi non saranno pubblicati.

Informativa privacy: L’invio di un commento può comportare il trattamento di dati personali: per maggiori informazioni sulle modalità di trattamento e l’esercizio dei diritti consultare le nostre Informazioni sulla Privacy e l’informativa estesa sui cookie presenti in calce al sito web.

pagine 1 di 1