CHIUDI
CHIUDI
Seguici
Sezioni
Servizi
Cerca

24.12.2017

Il falso agente immobiliare affittava abitazioni «fantasma»

Truffaldino e recidivo, un 55enne residente a Bergamo è stato smascherato dalla vittima e arrestato dai carabinieri di Chiari. Le manette sono scattate venerdì sera quando l’uomo, al concordato appuntamento con la donna che cercava d’ingannare, ha trovato i militari. A DENUNCIARE LA TRUFFA, evidentemente male organizzata, è stata una operatrice sanitaria di 29 anni residente a Chiari. La ragazza, di origini senegalesi, è incappata nel 55enne, originario di Ragusa, mentre era alla ricerca urgente di un appartamento in affitto. Spacciandosi per agente immobiliare l’uomo l’aveva falsamente convinta a stipulare un contratto, proponendole in locazione un’abitazione all’insaputa del proprietario, che in realtà l’aveva messa in vendita. Il contatto tra i due era avvenuto su internet e sempre in rete alla ragazza era stata richiesta una caparra di 1500 euro. Cifra per la quale la giovane aveva provveduto a versare una prima tranche di 1000, ansiosa di entrare quanto prima nell’abitazione. Prima del saldo, però, qualcosa l’ha insospettita. Il sedicente agente immobiliare, infatti, non aveva un ufficio e rispondeva in modo evasivo alle richieste di garanzia. La conferma dei suoi timori è arrivata sempre da internet quando, digitando nome e cognome del 55enne per una ricerca sulle sue referenze, ha scoperto che si trattava in realtà di una persona con precedenti specifici per truffe dello stesso tipo. Scoperto il raggiro la 29enne si è rivolta ai militari della caserma di Chiari i quali hanno predisposto un servizio di osservazione all’interno del centro commerciale Italmark di Chiari, dove vittima e truffatore avevano stabilito un appuntamento per le 15, orario pattuito per il versamento degli ultimi 500 euro della caparra. Ma a pagare il conto, questa volta con la giustizia, è stato il 55enne arrestato. •

Commenta

Partecipa. Inviaci i tuoi commenti

Attenzione: L'intervento non verrà pubblicato fino a quando il moderatore non lo avrà letto ed approvato. I commenti ritenuti inadatti o offensivi non saranno pubblicati.

Informativa privacy: L’invio di un commento richiede l’utilizzo di un “cookie di dominio” secondo quanto indicato in Informazioni sulla Privacy del sito; l’invio del commento costituisce pertanto consenso informato allo scarico del cookie sul terminale utilizzato.

pagine 1 di 1