CHIUDI
CHIUDI
Seguici
Sezioni
Servizi
Cerca

10.08.2018

Il re di Zuccolandia
in cerca del
successore

Le zucche saranno protagoniste domenica 9 settembre della sfida per il titolo nazionaleSergio Moretti ha passato l’anno scorso il testimone al figlio Davide
Le zucche saranno protagoniste domenica 9 settembre della sfida per il titolo nazionaleSergio Moretti ha passato l’anno scorso il testimone al figlio Davide

Sul finire dell’estate Sale Marasino si tinge d’arancio. Succede da 35 anni, da molto prima che Christo realizzasse sul lago d’Iseo il suo famoso ponte. L’arancio è anche il colore delle zucche giganti. La sfida che ha per protagonisti gli aspiranti al titolo di re di Zuccolandia - competizione nazionale, tappa italiana del campionato mondiale - è in calendario domenica 9 settembre, ma il paese che l’ospita è già in fermento per agghindarsi e imbandierarsi ispirandosi alla ricca favolistica che ha per tema le zucche di ogni tipo e misura. UN EVENTO che miscela con dosaggio ben studiato folclore, arte, cibo, giochi e balli. E che ha avuto risonanza anche al Sud, se è vero come è vero che anche in Sicilia e persino a Capri hanno germinato semi di zucche che avevano vinto a Sale Marasino. Circa 30 mila i visitatori delle ultime edizioni. Stavolta saranno di più? Se lo augurano gli organizzatori, gli iscritti al Club Maspiano, coi quali collaborano il Comune e la Pro loco. «Grazie a Christo il nostro lago si è aperto al mondo - sottolinea il sindaco Marisa Zanotti-. Con la gara nazionale delle zucche offriamo la possibilità di scoprire o conoscere meglio il nostro territorio». Già dal 3 settembre, e per l’intera settimana, i ristoranti Orazio, Villa Kinzica, Vela Soleville e Motta e l’agriturismo «Le Fontane» proporranno menù-degustazione a base di zucca a prezzi promozionali. Da venerdì 7 settembre la manifestazione entrerà nel vivo. Nella mattinata di sabato apriranno la mostra-mercato dell’agroalimentare e Zuccolandia, lo spazio riservato ai bambini; alle 18, in Largo Marinai d’Italia, il Club Maspiano proporrà una degustazione di casoncelli alla zucca. Il momento della verità arriverà intorno alle 17 di domenica. «Considerato che sinora è piovuto con una certa regolarità, quest’anno ci aspettiamo esemplari in gara molto importanti», annuncia Paolo Alberti, socio del Club Maspiano. Lo scorso anno ha vinto di nuovo Sergio Moretti, muratore 53enne di Cologne, che ha fatto fermare l’ago della bilancia sui 582 chilogrammi. Moretti, detentore del primato italiano stabilito nel 2014 con una cucurbitacea di 702 chili, ha così portato a 11 il numero dei titoli collezionati. Al momento delle premiazioni, «Sua Maestà», che nel suo palmares vanta anche due titoli europei, conquistati nel 1999 e nel 2000, ha ceduto scettro e corona al figlio 13enne Davide. Un passaggio del testimone dichiarato. La disfida sarà preceduta il 19 agosto dalla Fiaccolata in Punta Almana e il 2 settembre dall’Almana Trial, una corsa sulle vette della montagna salese. Il colore delle magliette che indosseranno i partecipanti? Arancio acceso. • © RIPRODUZIONE RISERVATA

Giuseppe Zani
Commenta

Partecipa. Inviaci i tuoi commenti

Attenzione: L'intervento non verrà pubblicato fino a quando il moderatore non lo avrà letto ed approvato. I commenti ritenuti inadatti o offensivi non saranno pubblicati.

Informativa privacy: L’invio di un commento richiede l’utilizzo di un “cookie di dominio” secondo quanto indicato in Informazioni sulla Privacy del sito; l’invio del commento costituisce pertanto consenso informato allo scarico del cookie sul terminale utilizzato.

pagine 1 di 1